CinemaSpettacolo

Si sono concluse le quattro intense giornate di Via Dei Corti, un’edizione dedicata alla tematica della Resilienza, molto partecipata da parte del pubblico che ha potuto prendere parte attivamente ai numerosi incontri e alle interessanti proiezioni di tutte le sezioni in concorso.

All’Auditorium Angelo Musco di Gravina di Catania e al Centro Commerciale Katanè, da sempre partner del festival, si sono svolti gli appuntamenti quotidiani con attori, giornalisti, registi che si sono raccontati, agli studenti delle sezioni Campus e ai tanti curiosi ed estimatori del cinema che hanno riempito le sale. Durante le tre serate presentate da Simona Zagarella e Giulia Sapienza, sono state tante le proiezioni e le premiazioni che si sono susseguite, non sono mancate le emozioni grazie anche alle bellissime performance dei ragazzi dell’Associazione Gravina Arte che, ogni sera, hanno dato il via al festival con piccole perle artistiche.

Il festival, conclusosi con l’ultima serata presentata dall’amato conduttore siciliano Ruggero Sardo, che ha decretato i vincitori delle varie sezioni in gara e ha completato la serie di lunghe premiazioni di questa nona edizione di Via Dei Corti, che ha visto come protagonisti personalità di spicco nel panorama cinematografico e artistico italiano come; Daniela Poggi, Liliana Fiorelli, Alessandra Masi, Roberta Amato, Angela Curri, Loredana Macchietti Minà, Danilo Arena, Luca Madonia, Salvo Noè e Gregorio Lui.

Intensa, questa IX edizione, sia per il numero delle opere pervenute, oltre mille da tutto il modo, che per la qualità molto elevata, le giurie delle diverse sezioni: Documentario, Animazione e Concorso Internazionale, dopo un’attenta e accurata selezione hanno decretato i vincitori.

Il Premio al Miglior Documentario è stato vinto da “Nel cognome che ho scelto” di Lorenzo Sepalone.

L’adesione da parte di tanti paesi stranieri rende Via dei Corti una realtà sempre in crescita che vuole affermarsi nel panorama dei festival internazionali, testimonianza di questo è stato il vincitore del Premio Miglior Film Animazione, il cortometraggio “The Sprayer” di Farnoosh Abedi, proveniente dall’Iran. Inoltre, durante le due serate, la giuria giovani ha assegnato il premio al miglior cortometraggio allo spagnolo Before the sun sets” di Nani Matos, mentre il premio della giuria del pubblico è stato assegnato a “Ritorno al presente” di Max Nardari.

Il Premio Via dei Corti al Talento Siciliano è stato attribuito a professionisti che si sono distinti per il loro ecclettismo e la bravura in diversi settori, i due giovani attori Roberta Amato e Danilo Arena, lo psicoterapeuta e scrittore Salvo Noè e il cantautore Luca Madonia

Il Premio Via Dei Corti “Astro Nascente” è stato vinto da due giovani e meritevoli attrici impegnate

in tanti progetti per il piccolo e grande schermo e non solo, Liliana Fiorelli e Alessandra Masi.

Ad un’altra talentuosa donna del cinema italiano Daniela Poggi, è stato consegnato il Premio Via dei Corti “Una vita per il Cinema”.

Infine il Premio Via dei Corti al Cantautore dell’anno è stato attribuito a Gregorio Lui.

Il Premio Film in Sicily è stato assegnato al regista Giovanni Virgilio per il suo film “I racconti della domenica” che narra la storia di un sindaco, diventato il padre di tutti i suoi concittadini.

Come ogni anno anche in questa edizione si è rinnovato il sodalizio tra Via dei Corti e Globus Network, il presidente Enzo Stroscio ha consegnato il Premio Globus-Via dei Corti per la valorizzazione del territorio al regista Giuseppe Sangiorgi per il suo cortometraggio “Recomamaterna”.

Novità di questa nona edizione è stata la giuria del Premio della Critica, composta da giornalisti che hanno visionato e selezionato, nel corso delle serate, i vari cortometraggi decretando il vincitore, che è stato “Blind” di Alessandro Panzeri.

 

Nella sezione corti internazionali, a vincere il tanto ambito Premio al Miglior Film è stato il cortometraggio “A piedi nudi” di Luca Esposito, un’opera particolarmente apprezzata che ha ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui sia il Premio al Miglior Interprete Maschile assegnato all’attore Antonio Guerra, che quello alla Migliore Interprete Femminile che è andato all’attrice Anna De Dominicis.

Il Premio alla Migliore Regia è stato vinto da Edoardo Pasquini, Viktor Ivanov per “Old tricks”.

 

Infine, il Premio alla regia intitolato ad Armando Buonadonna per la sezione documentario è stato assegnato a Gabriele Donati con “Nudo”, mentre il Premio “Via dei Corti – Dirty Dozen” alla Miglior Regia per la sezione animazione è stato vinto da Matteo Panebarco con “Caramelle”

 

Via dei Corti è anche Corti Scolastici, una sezione a cui, il presidente Marcella Messina e il direttore artistico Cirino Cristaldi, tengono particolarmente perché i cortometraggi prodotti dai giovani ci mostrano non solo il mondo dei ragazzi con le problematiche e le gioie della loro età, ma sono anche le prime opere di talentuosi studenti che iniziano così ad approcciarsi al mondo del cinema e questi piccoli registi ogni anno ci riservano tante sorprese.

Il regista Daniele Gangemi, valore aggiunto nella direzione artistica del festival, si è dichiarato entusiasta di questa nona edizione appena conclusasi. Il direttore artistico Cirino Cristaldi in chiusura, ha confermato l’appuntamento alla prossima edizione, la decima, a cui tutto lo staff si sta già operando, perché sarà un’importante giro di boa per un festival low budget che anno dopo anno, lavorando come sempre con passione e determinazione, si sta affermando nel panorama dei concorsi internazionali.

La manifestazione, organizzata dall’Associazione NO_NAME in partnership con Gravina Arte, è patrocinata dal Comune di Gravina di Catania, si ringrazia il sindaco, Massimiliano Giammusso e l’amministrazione per il sostegno dato all’iniziativa.

 

I premi e le menzioni:

 

SEZIONE INTERNAZIONALE CORTOMETRAGGI:

Miglior Film “A piedi nudi” di Luca Esposito (ITA)

Miglior Regia a Edoardo Pasquini, Viktor Ivanov per “Old tricks” (BUL/ITA)

Miglior Montaggio a Edoardo Pasquini per “Old tricks” (BUL/ITA) di Edoardo Pasquini, Viktor Ivanov

Migliore Sceneggiatura a Luca Esposito e Gabriele Genovese per “A piedi nudi” (ITA) di Luca Esposito

Migliore Fotografia a Mattia Tedeschi per “Mariposa” (ITA) di Maurizio Forcella

Miglior Colonna Sonora a Nicola Pomponi, in arte Setak, per “Mariposa” (ITA) di Maurizio Forcella

Miglior Interprete Femminile ad Anna De Dominicis per “A piedi nudi” di Luca Esposito (ITA)

Miglior Interprete Maschile ad Antonio Guerra per “A piedi nudi” di Luca Esposito (ITA)

Premio della Critica a “Blind” di Alessandro Panzeri (ITA)

Premio Giuria del Pubblico “Ritorno al presente” di Max Nardari (ITA)

Premio Giuria dei Giovani “Before the sun sets” di Nani Matos (SPA)

Menzione Speciale a “Ogni 3 giorni” di Mark Petrasso (ITA)

Menzione Speciale a “La foresta delle anime” di Pierre Gaffiè (FRA)

 

SEZIONE ANIMAZIONE:

Miglior Film “The Sprayer” di Farnoosh Abedi (IRAN)

Premio “Via dei Corti – Dirty Dozen” alla Miglior Regia a Matteo Panebarco per “Caramelle” (ITA)

 

SEZIONE DOCUMENTARI:

Miglior Documentario “Nel cognome che ho scelto” di Lorenzo Sepalone (ITA)

Premio Armando Bonadonna alla Miglior Regia a Gabriele Donati per “Nudo” (ITA)

 

SEZIONE CINEMIGRARE:

Miglior Film “La salud naufraga en la frontera sur” di Alba Villén e Ignacio Marin (SPA)

PREMIO GLOBUS PER LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO:

Miglior Film “Recomaterna” di Giuseppe Sangiorgi (ITA)

PREMIO “FILM IN SICILY”:

Miglior Film “I racconti della domenica” di Giovanni Virgilio (ITA)

 

PREMI SPECIALI:

Premio Via dei Corti al Talento SicilianoRoberta Amato, Danilo Arena, Luca MadoniaSalvo Noè

Premio Via dei Corti “Una vita per il cinema”Daniela Poggi

Premio Via dei Corti “Astro Nascente”Liliana Fiorelli e Alessandra Masi

Premio Via dei Corti al Cantautore dell’anno Gregorio Lui

 

PREMI SEZIONE CORTI SCOLASTICI:

Miglior Film: “Una gara da perdere” – Comprensivo “G.Verga”, Fiumefreddo di Sicilia (CT)

Miglior Regia – Premio del pubblico: “Legittima Libertà” – Laboratorio Cinematografico Omissis

Miglior Sceneggiatura: “+C”– I.I.S Cristoforo Marzoli (BS)

Miglior Fotografia: “Maria quella vera” – IPSS “Antonio Gabriele”, Tortora (CS)

Miglior Attrice: Clarissa Aloisio, “Il Bosco delle Lepri”- Liceo Scientifico Archimede, Messina

Miglior Montaggio: “La sfida” – Istit. Omnicomp. Liceo Scientifico “Minturno”, Castelforte (LT)

Miglior Attore – Miglior Colonna Sonora: “Negli occhi di un bambino”- Leonardo Da Vinci, Misterbianco (CT)

Premio Scuola Siciliana: “Amati”- I.I.S. N.Coaljanni, Enna

Miglior Documentario: “La tradizione di famiglia” – Istit. Omnicomp. Scuola Media “A. Fusco”, Castelforte (LT)

Premio Progetto Originale: “Le bolle di sapone”- I.C.G. Paolo 2, Gravina di Catania (CT)

Miglio Spot Sociale: “Non è amore” – I.O.S. Musco, Catania

Menzione Speciale per la Tematica: “No assolutamente, no! Le escluse” – I.C. Polo 1, Galatone (LE)

Menzione Speciale per la Tematica: “Etichette” – Liceo Archimede, Acireale (CT)

Menzione Speciale per la Poetica: “Il nido” – I.C. Guglielmino, Aci Catena (CT)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post