Basketsport

Il derby è rossazzurro. Ma quanta sofferenza per l’Alfa Basket Catania. La squadra di coach Davide Di Masi coglie, al Leonardo Da Vinci, la quinta vittoria consecutiva piegando il Basket Giarre per 82-79. Derby acceso, a tratti nervoso, giocato con grande agonismo. Il team ospite, con tante assenze e una panchina “corta”, dà filo da torcere agli alfisti, ieri pomeriggio non in grande giornata. Fin dal primo parziale (chiuso sul 22-26 per Giarre) si capisce che non sarà una gara semplice per l’Alfa. All’intervallo lungo, il tabellone segna 43-45 per il quintetto ospite. Varotta, Radovic e Malukas tirano con percentuali altissime. L’Alfa Basket Catania soffre e commette troppi errori. Al rientro sul parquet i catanesi cambiano marcia trascinati da Matas Budrys (26 punti alla fine per lui). I locali, alla fine del terzo quarto di gioco, conducono per 71-61. Giarre, con l’ex alfista Alberto Marzo in campo, non molla mai. L’ultimo periodo è un susseguirsi di emozioni. L’Alfa fatica a chiudere la sfida; i gialloblu si avvicinano sempre di più nel punteggio. Finale incandescente: Arena fallisce due liberi sul + 3 per l’Alfa; a 4 secondi dal suono della sirena Radovic mette i brividi ai rossazzurri tentando la tripla del pareggio che muore sul “ferro”. L’Alfa vince e continua la sua corsa nei quartieri altissimi della classifica, ma la prestazione non è stata brillante. Adesso testa alla trasferta di sabato sul campo del Cus Palermo.

“E’ stata una bella gara dal punto di vista agonistico – dichiara il dg alfista Carmelo Carbone -. Abbiamo giocato abbastanza male, anzi malissimo. Quello che conta è il risultato finale. Merito al Giarre, che ci ha impegnato per tutti e 4 i parziali nonostante avesse delle defezioni importanti. Queste sono le classiche partite trappola. I derby sono sempre molto sentiti e può accadere di tutto. Siamo contenti del risultato finale, ma non della prestazione. Bisogna giocare con più cattiveria agonistica e sbagliare di meno. Sabato avremo una gara difficile a Palermo. Dobbiamo prepararci bene in settimana per cercare di vincere anche se non sarà facile. Il Cus Palermo è una buonissima squadra”. 

Tabellino 

ALFA BASKET CATANIA     82

BASKET GIARRE    79

 Alfa: Virgillito ne, Arena 7, Barone ne, Torrisi ne, Budrys 26, Bergamo 14, Galasso ne, Patanè 4, Pennisi 4, Pappalardo 4, G. Signorino 5, Abramo 18. All: Di Masi.

Giarre: Varotta 24, Radovic 19, D’Anna, Scalella ne, A. Leonardi 6, Malukas 15, Arpi, Marzo 11, Gomes 4, Saccone ne. N. Leonardi. All: D’Urso.

Arbitri: Perrone di Catania e Crisafulli di Mascalucia.

Parziali: 22-26, 43-45, 71-61.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post