AppuntamentiCronaca

Aziende più sostenibili e competitive, grazie alla valorizzazione degli scarti e i sottoprodotti delle rispettive produzioni (pastazzo, fiori eduli, fogli di ulivi e bava di lumaca) per sviluppare nuove formulazioni da destinare all’industria farmaceutica e/o cosmetica.

Questo l’obiettivo del progetto SMART UP (Miglioramento della competitività e Sostenibilità delle filiere Mediterranee Agroalimentari attraverso il Recupero di scarti e sottoprodotti, la Tutela della biodiversità e lo svilUppo di nuovi Prodotti, realizzato ai sensi PSR SICILIA 2014/2022 Sottomisura 16.1), i cui risultati saranno illustrati nel corso del convegno finale “Dagli Scarti Agroalimentari Ai Prodotti Innovativi Per La Salute Ed Il Benessere: Applicazioni Biotecnologiche” che si terrà martedì 25 giugno, ore 10, ex Facoltà di Agraria del Di3A di via Valdisavoia, 5, Catania.

Il partenariato è composto da 4 aziende agricole e dal Dipartimento Scienze Farmaco e della Salute che ha trasferito alle aziende un processo innovativo di estrazione green.

La valorizzazione degli scarti ha portato ad ottenere 3 nuove formulazioni. La prima, a base di bava di lumaca arricchita con estratti di scarti di fiori eduli qualiAcmella oleacera, Tagetes erecta ,Centaurea Cianus, Calenda officinalis, Moringa Oleifera; la seconda, una crema cosmetica ad azione idratante, nutritiva, esfoliante ed emolliente a base sempre di bava di lumaca con estratti di scarti di fiori eduli ricchi in carotenoidi quali Acmella oleacera e Tagetes erecta; la terza, un integratore alimentare ad azione antiossidante ed antinfiammatoria derivante dalla combinazione di un estratto ottenuto da pastazzo di agrumi arricchito con estratto di foglie di olivo. Il progetto ha posto particolare attenzione anche al trasferimento alle aziende partner di nuove opportunità che consentano di incrementare il valore aggiunto delle loro produzioni. È anche grazie al reimpiego dei sottoprodotti, che va nella direzione dei concetti di economia circolare, che le aziende agricole possono anche incrementare la redditività delle produzioni, diversificare l’offerta ed intercettare nuovi mercati.

All’evento in programma, porgeranno i saluti: Mario D’Amico, direttore del Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e ambiente (Di3A), Rosario Pignatello, direttore del Dipartimento di Scienze del Farmaco e della Salute (DSFS), Giovanni Sutera, dirigente del Servizio 9, Ispettorato Provinciale dell’Agricoltura di Catania, dell’Assessorato Agricoltura, Sviluppo rurale e Pesca Mediterranea della Regione Siciliana e Antonino Drago, dirigente Area 3 – Assessorato Agricoltura, Sviluppo rurale e Pesca Mediterranea della Regione Siciliana. Inoltre, i presidenti dei 3 ordini professionali della provincia di Catania che hanno accreditato l’evento per il riconoscimento di crediti formativi: Giovanni Puglisi, (Farmacisti), Aurora Ursino, (Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali), Daniele Romano, (Tecnologi Alimentari di Sicilia e Sardegna).

Seguiranno gli interventi, moderati dalla giornalista Letizia Carrara, di Valeria Sorrenti e Paolo Rapisarda, rispettivamente responsabile Scientifico e Innovation Broker Progetto SMART UP. Relazioneranno Valeria Consoli, dottoranda, sul potenziale terapeutico di nuove formulazioni per la prevenzione ed il trattamento di tumori della pelle; Maria Gulisano, assegnista di ricerca (DSFS UniCt) sull’intervento terapeutico innovativo con estratti da scarti agroalimentari per contrastare obesità e diabete; Salvatore Ingenito, assegnista di ricerca (Dipartimento Economia Impresa UniCt) sugli indicatori di economia circolare nel settore agro-alimentare secondo la norma uni/ts 11820:2022. Interverranno, inoltre, Angela Castellano, R&D Specialist azienda MEDINUTREX e Sandra Mascali, responsabile Marketing Equazione Botanical Essence. Presenti anche i partner: Jungle Farm Società semplice agricola, capofila, (fiori eduli), Azienda agricola Costanza Ignazio (pastazzo), Azienda agrobiologica Panebianco Salvatore (foglie di ulivi), Azienda agricola La Lumaca Madonita (bava di lumaca); l’azienda Mg Trading Srls. Concluderà Dario Cartabellotta, dirigente Generale Dipartimento dell’agricoltura, Assessorato Agricoltura, Sviluppo rurale e Pesca Mediterranea della Regione Siciliana. Il team DSFS/UNICT, è formato dal responsabile scientifico del Progetto, Valeria Sorrenti, professore associato di Biochimica, Luca Vanella, professore Ordinario di Biochimica, dalle dottoresse Maria Gulisano (Borsista SMART UP) Valeria Consoli (Dottoranda UNICT).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post