Catania News

Nel corso del convegno celebrativo degli 80 anni della fondazione dell’UCIIM (1944.2024), che ha avuto luogo nei locali di Castello Ursino a Catania sono state consegnate le pergamene di “Ambasciatore dell’Educazione Civica a 17 docenti provenienti dalle regioni Lombardia, Veneto, Marche, Sicilia, che si sono distinti nel corso degli anni “Per la diligente azione didattica e formativa promossa attraverso la realizzazione di originali progetti didattici finalizzati alla formazione di una coscienza civica e di una cittadinanza attiva e responsabile

  La commissione esaminatrice, presieduta dal preside Giuseppe Adernò,  già dal 2020, in possesso del titolo di “Ambasciatore dell’Educazione Civica,”  insieme al Prof. Luciano Corradini di Brescia, presidente emerito dell’UCIIM e alla dott. Lucrezia Stellacci, già Direttore Generale del Ministero dell’Istruzione, ha esaminato 32 istanze provenienti anche dalle regioni: Puglia, Campania , Lazio e Sicilia.

 Ad alcuni tra gli insigniti è stata assegnata una “menzione speciale”  per il coinvolgimento che i diversi progetti hanno prodotto nel territorio, sia con l’attivazione del Consiglio Comunale dei Ragazzi, come pure con le iniziative promosse dal Parlamento della legalità internazionale, fondato da prof. Nicolò Mannino che promuove le “Ambasciate dei valori”.

  Sono state molto apprezzate le originali iniziative di Educazione Civica,  promosse con originalità, creatività e innovazione metodologica, coinvolgendo il territorio e promuovendo il progetto didattico del Consiglio Comunale dei Ragazzi, lezione di Educazione Civica applicata, attraverso un “imparare facendo” e considerando la scuola come  una “piccola città”, i ragazzi presentano liste, programmi e candidati; eleggono il sindaco della scuola, gli assessori, i consiglieri e diventano nel concreto attori di un processo di formazione politica e di cittadinanza responsabile.

I Ragazzi Sindaci, “deputati per un giorno” il 13 marzo dello scorso anno hanno presentato all’Assemblea Regionale una proposta di legge, affinché in tutti i Comuni della Sicilia venisse attivato il Consiglio Comunale dei Ragazzi.

 La proposta è stata accolta e deliberata con la “Legge Regionale n. 9 del 22 maggio 2024” e su la Gazzetta Regionale  sono state  pubblicate le “Norme per il riconoscimento e il sostegno della funzione educativa e sociale del Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze come strumento di partecipazione istituzionale delle nuove generazioni alla vita politica e amministrativa”.

La rete dei docenti referenti dell’Educazione Civica delle scuole ed i coordinatori dei Consigli Comunali dei ragazzi hanno aderito all’Associazione CCdR E.T.S. per sostenere il progetto educativo di cittadinanza e di Educazione civica, “dono dell’UCIIM alla scuola italiana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post