Cronaca

Per garantire la sicurezza e la tranquillità dei cittadini e dei turisti presenti nelle realtà balneari della costiera catanese, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione generale e Soccorso Pubblico a bordo di moto d’acqua hanno eseguito un pattugliamento dinamico dell’intera costa, dalla Playa ad Aci Castello. L’ultimo fine settimana di giugno si è rivelato particolarmente intenso per gli interventi che sono stati effettuati per verificare il rispetto della normativa sull’intervento di primo soccorso, per assicurare il monitoraggio nelle spiagge da parte dei bagnini a tutela dei bagnanti e pure per attuare un intervento di assistenza per un’imbarcazione alla deriva.

Nel dettaglio, i poliziotti hanno controllato tre stabilimenti balneari della Playa dove sono state accertate le effettive condizioni di tutte le dotazioni di primo soccorso, necessarie per legge. In uno dei lidi, gli agenti hanno trovato materiale di primo soccorso – quale cannule, palloni ANBU e barella – scaduto e non sottoposto a periodica revisione. Pertanto, al titolare dello stabilimento è stata elevata una sanzione amministrativa per oltre mille euro.

L’azione di controllo è stata estesa anche nel Solarium di Ognina dove sono stati multati i due bagnini che, in quel momento, non si trovavano nelle rispettive postazioni di assistenza per monitorare i bagnanti al fine di intervenire in situazioni di pericolo, a garanzia della loro incolumità.  

Nel litorale di Aci Castello, le moto d’acqua della Polizia di Stato sono intervenute per fermare un’imbarcazione che, con tre persone a bordo, si stava dirigendo sottocosta, dove non avrebbe dovuto accedere. Gli agenti hanno accertato che l’imbarcazione era in balia delle correnti per un’avaria al motore. È stata pertanto fornita tutta la necessaria assistenza, agganciando l’imbarcazione per trainarla al largo dove, ad una distanza adeguata dalla costa, dopo diversi tentativi, è stato fatto ripartire il motore in modo da consentire di riprendere la navigazione in assoluta sicurezza. Il servizio, già attivato dalla Questura di Catania nelle scorse settimane, proseguirà per l’intera stagione estiva a tutela delle persone e per garantire l’ordine e la sicurezza pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post