calciosport

Una squadra ambiziosa. Competitiva e in grado di recitare un ruolo da protagonista. Ai nastri di partenza del prossimo campionato di Eccellenza, l’Imesi Atletico Catania 1994, si presenterà con un organico importante e forte in tutti i reparti.

Forte anche nella testa perché i confermati della scorsa stagione hanno dimostrato di saper bene cosa fare in campo. Bisognerà ripartire da lì. Dai punti conquistati da dicembre in poi quando, grazie anche al lavoro del riconfermato mister Natale Serafino, è cominciata la grande scalata in classifica. A quest’ottima base sono stati aggiunti, finora, 5 elementi nuovi e importanti.

La società, guidata dal patron Franco Proto (nella foto con il tecnico Natale Serafino), ha operato con grande profitto in questa sessione estiva del calciomercato. Nessuna rivoluzione. Non serviva. La rosa della scorsa stagione, capace di disputare un eccellente girone di ritorno conquistando la salvezza senza patemi d’animo, è stata in larga parte confermata.

Il direttore sportivo Damiano Proto, con un lavoro instancabile e certosino, ha messo a segno colpi di mercato importanti per la categoria riuscendo a puntellare il gruppo giallorossoblu là dove serviva.

Alla voce nuovi arrivi ci sono ben 5 giocatori. Per l’attacco un grande colpo: il ritorno di Alessandro Randis, 31 anni, punta centrale. Il giocatore è reduce dalla splendida stagione disputata con l’Enna e chiusa con la conquista della promozione in serie D. Randis, con il team gialloverde, ha realizzato 10 reti. Nelle ultime stagioni ha sempre fatto bene e segnato molto, soprattutto con Biancavilla e Ragusa tra Eccellenza e serie D. Recentemente ha vinto la Coppa Italia di beach soccer con il Catania Fc. Una certezza.

Per il centrocampo si punta su Saddik Bello, giocatore classe 1996. Un’operazione chiusa grazie all’intesa tra il direttore sportivo del club atletista, Damiano Proto, e il procuratore Panico. Il calciatore ghanese rinforzerà ancora di più il centrocampo della squadra. L’anno scorso, Bello si è messo in luce con le maglie di Sciacca e Santa Croce.

Tra i pali, oltre al confermato capitano Virgilio Vitale, è pronto a “volare” il portiere Antonio Busà, classe 2002. Il nuovo giocatore atletista ha maturato importanti esperienze, in passato, in serie D con Akragas, Canicattì e Ragusa.

Due gli innesti nel reparto difensivo: Nicolò Meli e Marco Trovato.

Meli, difensore centrale è un classe 2006, ex Real Aci, squadra dove si è messo in mostra. Nicolò Meli rafforza la categoria Under del team atletista.

Trovato, difensore centrale, classe 1992, ex Modica, Leonzio e Taormina, darà certamente un notevole contributo di esperienza alla difesa giallorossoblu.

Capitolo confermati. Lo “zoccolo” duro della squadra è rimasto quasi tutto. In porta confermatissimo Virgilio Vitale, capitano e trascinatore.

La difesa potrà contare ancora sul trio di ferro della scorsa stagione, Giovanni Spampinato, Giuseppe D’Arrigo e Salvatore Bertolo. In rosa anche Ivan Cannella.

Sugli esterni la velocità e l’imprevedibilità di Flavio Zanella e Lorenzo Mangiameli, devastanti nello scorso campionato.

Centrocampo che punterà ancora su Alessio Sangiorgio, Amaodu Sakho, Carlo Anastasio, Stefano Maiorano e Antonino Ranno, tutti di fondamentale importanza nel torneo 2023-2024.

In attacco confermati i protagonisti dell’anno scorso: Ibrahima Diallo e Giovanni Leonardi con i giovani Francesco Ilardi e Alessandro Crispino.

Novità anche nello staff tecnico guidato da Natale Serafino. Il tecnico sarà affiancato dal viceallenatore Benny Cascio. Confermati il preparatore dei portieri Mario Noto, il preparatore atletico Enzo Batticciotto e il massaggiatore Antonio Minniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post