“Giornata di donazione del sangue”, il 26 luglio organizzata dal Sap con Advs Fidas

Lunedì 26 luglio, in piazza Nicolella, antistante la questura di Catania, nelle prime ore della mattinata (ore 8.30 -11:00) avrà luogo la “Giornata di donazione del sangue” organizzata dai poliziotti del Sap (Sindacato Autonomo di Polizia), in collaborazione con l’associazione Advs Fidas provinciale di Catania, in memoria dei due poliziotti Giovanni Lizzio e Beppe Montana uccisi dalla mafia.

Ecco l’invito del SAP: “Come sempre, da più di vent’anni, i poliziotti del SAP sono al fianco di chi aiuta il prossimo.

Doniamo il sangue e ricordiamo i nostri eroi: il comm. Beppe Montana e l’Isp. Giovanni Lizzio assassinati dalla mafia”.

E quello dell’Advs Fidas Catania: “Nel ricordo di questi uomini caduti per mano omicida durante il compimento del loro dovere (come di chiunque altro faccia il suo lavoro con responsabilità e solidarietà alla comunità umana), facciamo – concretamente – questo gesto di dono e amicizia!

Ti aspettiamo, chiunque tu sia, per condividere il bel momento della donazione di sangue: bello per chi lo fa (perché sa quanto stia facendo di buono e utile per gli altri e anche per se stesso – i controlli di salute personale che riceve ! – e bello per chi riceve il sangue, che potrà continuare a guardare con serenità e fiducia alla vita, nonostante la malattia”.

L’ispettore Giovanni Lizzio, catanese di nascita, capo della Squadra mobile di Catania negli anni ’80 e ‘90, è stato ucciso da sicari  della mafia, all’età di 45 anni, il 27 luglio 1992, in via Leucatia, per le sue indagini sul racket delle estorsioni.

Giuseppe Montana, meglio conosciuto come Beppe Montana, nativo di Agrigento, è stato commissario della squadra mobile di Palermo: aveva ancora 33 anni quando è caduto vittima di Cosa nostra il 28 luglio del 1985 a Santa Flavia, nel Palermitano.

V.C.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*