“In attesa del centenario: il pianoforte e la lirica da camera di Antonio Scontrino”, a Trapani il 22 ottobre

Si svolgerà a Trapanivenerdì 22 ottobre 2021 alle ore 18.30 presso la Sala della Prefettura, il concerto-conferenza “In attesa del centenario (1922-2022): il pianoforte e la lirica da camera di Antonio Scontrino”, evento preliminare al Festival Contrappunto, dedicato alla figura di Antonio Scontrino. Il Festival si svolgerà nel 2022, anno del centenario della scomparsa del compositore trapanese.

Il noto musicologo Guido Salvetti introdurrà l’evento parlando della lirica da camera italiana tra Otto e Novecento. Già Direttore del Conservatorio di Milano e Presidente della Società Italiana di Musicologia, il prof. Salvetti è il massimo esperto del repertorio vocale da camera italiano fin de siècle, che conosce profondamente anche in qualità di interprete alla tastiera. Il concerto, interamente dedicato a musiche di Scontrino, si aprirà con la Marcia paesana eseguita a quattro mani da Claudia De Natale, pianista milanese da poco docente a Trapani, e da Francesco Foderà, pianista trapanese veterano dello “Scontrino”, che di seguito farà ascoltare otto Bozzetti (dai dodici della prima serie, 1901). Accompagnati al piano da Claudia De Natale, gli allievi Aurora Baiamonte, Rosolino Cardile, Martina Saviano, Grazia Sinagra, Anna Maria Sotgiu e Maria Caterina Vitaggio, coordinati dal M° Ugo Guagliardo, curatore del progetto insieme al M° Nicola Malagugini, eseguiranno una scelta di arie da camera che daranno modo di scoprire il mondo poetico del compositore trapanese.

Dopo i saluti del Prefetto, la prof.ssa Elisa Cordova, Direttore del Conservatorio “Scontrino”, e il M° Nicola Malagugini, Direttore artistico del festival, introdurranno il programma e le celebrazioni del centenario. 

L’evento è organizzato dal Conservatorio di Musica “A. Scontrino” di Trapani in collaborazione con l’Associazione Areasud, che promuove il Festival Contrappunto, con la direzione artistica di Nicola Malagugini, ed è impegnata nella promozione dell’Orchestra Scontrino, la prima orchestra amatoriale siciliana, la cui ispirazione viene dalla storia musicale della famiglia Scontrino. 

Contrappunto è un festival ispirato e dedicato ad Antonio Scontrino, musicista, didatta e compositore trapanese di respiro europeo, ma aperto al contempo a tutte quelle esperienze musicali (e di vita) che incidono nella nostra cultura. Allievo di Pietro Platania, erede della scuola napoletana e massimo contrappuntista del suo tempo, Scontrino è stato una sorta di contrappunto al mainstream musicale del suo tempo. Scrive quartetti quando tutti fanno solo opera; va in Germania a studiare, ma rimane italiano; non si arrende alle mode del momento cercando sempre una sintesi con la tradizione. 

“Contrappunto” ha un duplice scopo: sviluppare progetti e produzioni musicali legate alle composizioni del musicista trapanese e offrire occasioni internazionali di scambio nei campi della didattica e della circuitazione degli artisti, con un’attenzione particolare ai giovani musicisti europei.

Sin dalla prima edizione, prevista nel 2022, il Festival avrà luogo in diverse città siciliane, con un ricco programma di eventi musicali e culturali. Di particolare pregio è la collocazione di Contrappunto nell’ambito di Italiafestival, l’associazione nazionale dei festival italiani, nata in seno ad AGIS, che riunisce, tra gli altri, il Festival Verdi, il Rossini Opera Festival, il Puccini Festival e il Mascagni Festival. In rappresentanza del presidente di Italiafestival, Francesco Maria Perrotta, sarà presente all’evento Maurizio Cuzzocrea, presidente di Areasud.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*