La premiazione della XXXIII edizione del Premio Natale – Città di Tremestieri Etneo

Nel rispetto delle limitazioni legate alla pandemia da covid-19 (green pass, mascherine ecc.), ma nel segno della ripartenza e di una speranza che deve caratterizzare la comunità ecclesiale e civile nel camminare insieme, nello spirito sinodale appena intrapreso dalla Chiesa italiana, nella chiesa madre di Tremestieri Etneo si è celebrata, con due cerimonie di premiazione come previsto dal bando, venerdì 7 e sabato 15 gennaio 2022 la XXXIII edizione del Premio Natale –Città di Tremestieri Etneo, organizzato dalla parrocchia Santa Maria della Pace.

Nella prima premiazione, dopo i saluti e i ringraziamenti del parroco P. Gaetano Sciuto all’ospite d’onore Marco Pappalardo, agli intervenuti, ai componenti delle giurie, alle istituzioni e associazioni che hanno patrocinato e collaborato a vario titolo al premio – il Comune, l’Advs-Fidas Catania, l’Uciim di Tremestieri, l’Ucsi di Catania e la locale Confraternita del SS. Sacramento – , e del sindaco dott. Santi Rando che ha  portato il saluto dell’Amministrazione comunale sono state premiate dalla giuria per la sezione del libro edito di poesia (composta da Milly Bracciante, Salvatore Scalia e Giuseppe Adernò), le sillogi  prima classificata in lingua italiana “Due donne alla finestra” della poetessa Maricla Di Dio Morgano di Calascibetta –EN (Il Convivio, Castiglione di Sicilia, 2020) e in lingua siciliana “Accussì” del poeta Angelo Battiato di Misterbianco di Catania (Youcantprint, Lecce 2021) e segnalato le sillogidel medico poeta di Cesena, Franco Casadei, dal titolo “Nostro fratello Giuda, Il Vangelo in poesia” (Giuliano Ladolfi , Borgomanero-NO, 2021) e quella della poetessa Rosa Maria Di Salvatore di Catania dal titolo “Le stagioni del cuore” (Guido Miano, Milano, 2020). Nella sezione B del Premio, di poesia singola in lingua siciliana, la giuria (Milly Bracciante, Domenico Messina e Lia Mauceri) ha segnalato le liriche “Natali: dicu paci” del poeta Giovanni Grasso di Santa Venerina (CT) e “Semu figghi du Patri Eternu” della poetessa Rosaria Lo Bono di Termini imerese (PA) e assegnato  il premio di prima classificata alla lirica “Alivoti ti viju” di Mariolina La Monica di Casteldaccia (PA).

Padre Gaetano Sciuto con Marco Pappalardo

Dopo l’ intervento di Marco Pappalardo, docente scrittore e giornalista con al suo attivo oltre una trentina di libri su tematiche educative, religiose e formative, nel quale con passione da docente ed educatore ha invitato i giovani poeti presenti a credere  in se stessi e nella capacità di fare del bene e di “costruire cattedrali” partendo dai propri sogni e a servizio della gente, la cerimonia di premiazione ha ripreso il suo iter con la sezione C di poesia riservata alla scuola di istruzione secondaria di 1° grado. Sono state premiate dalla giuria (Marilena Tomaselli, Maria Grazia Spina e Domenico Messina) le poesie “Poesia sulla pace” di Viviane Crisalli, classe IF, “Caro amico” di Andrea Gigante, classe II E, e “La famiglia” di Giorgia Chirieleison, classe III E della scuola di istruzione secondaria “Raffaello Sanzio” di  Canalicchio-Tremestieri Etneo e assegnate le menzioni speciali “Targa Rosetta Zaita” e “Targa Cinzia Parisi”, entrambe all’8^ edizione, alla poesie “Bisogno d’amore” di Rachele Mangano, classe III D, e “C’è bisogno …” di Giuseppe Felice, classe III E della scuola  “Sanzio”.  La “Targa Padre Consoli”, dedicata al parroco che ha istituito il Premio nel 1989 e giunta alla XXII edizione, è stata assegnata alla “Raffaello Sanzio” per la proficua partecipazione al Premio e quella dedicata al giornalista, già redattore del settimanale “Prospettive”, “Targa Salvo Nibali”, in collaborazione con l’Ucsi di Catania  è stata conferita quale riconoscimento per la qualità e  il servizio svolto, alla testata  “La Voce dell’Jonio” di Acireale (CT), il giornale cattolico fondato nel 1958 da Orazio Vecchio al servizio della chiesa locale e della gente per “fare informazione per formare” e diffondere le buone notizie: a consegnare la targa il presidente Ucsi Giuseppe Adernò al direttore di “La Voce dell’Jonio”, Giuseppe Vecchio, che ha regalato la lettura di una sua poesia “Natale in carcere” scritta negli anni 70.

Il secondo appuntamento del Premio di sabato 15 gennaio, nell’aula liturgica della parrocchia  – “un vero e proprio  prezioso scrigno-museo d’arte con le tante opere di pittura in tela del XVII-XIX secolo”, ha detto nel suo saluto il parroco P. Gaetano in apertura della cerimonia, presente l’assessore Vito Torrisi a nome del sindaco Santi Rando – ha concluso le premiazioni della sezione di poesie delle scuole elementari (giuria composta dagli insegnanti Pinella Guarnera, Anna Maria Rapisarda e Giuseppe Renna) e di grafica di tutte le scuole di ogni ordine e grado (giuria composta da Nina Hausmann, Maria Messina e Carmela Valenti). Per le poesie, sono stati premiati Dalia Borzì, classe V C del plesso “Immacolata” del C.D. “Teresa di Calcutta” di Tremestieri Etneo, Guico James Lance, classe IV A della Scuola “G. Carducci” dell’Istituto Comprensivo “Santa Croce sull’Arno” (PI) e la poesia di gruppo di Ilya Dubrovskis, Francesco Chisari, Antonio Elia Felice Calì, Lorenzo Ganci e Viola Colica, classe I B del plesso “Via delle Scuole” del C.D. “Teresa di Calcutta” di Tremestieri Etneo. Per i disegni, sono stati premiati, su un totale di 742 lavori, quelli di Gaia Leone, Giulia Ruggieri, Bianca Costantino, Alberto Carratala,  Leonardo Rosella, Elisa Torrisi, Kmal Ryan, Elena Baldoni, Gloria Puglisi e segnalato i lavori di Tommaso Motta, Gioele Suriano, Loris Costa, Giuseppe Zito, Lorenzo Cutuli, Federico La Cagnina, Susanna Taffara, Federico Venuta, Daniela Coci, Chiara De Franco, Sofia Romano e Alessio Pecorino. La XVI edizione della “Targa D’Inessa”, riservata all’istituto distintosi nella sezione grafica del Premio, viene assegnata all’Istituto Comprensivo “Edmondo De Amicis” di Tremestieri Etneo. Tutte le poesie e i lavori di disegno premiati e segnalati e i verbali di giuria sono state pubblicate nel quaderno antologico annuale – il 33esimo – della Collana Premio Natale e nella pagine facebook del Premio è possibile ammirare i disegni in un apposito video.

V.C.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*