Tre arresti della Polizia per furto aggravato in abitazione

Intervento Polizia

Nel pomeriggio 26 febbraio scorso, personale della Polizia di Stato ha arrestato M.S. (cl. 1994), in atto sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di Catania; P.M. (cl. 1989); M.A.D. (cl. 1998), in atto sottoposto alla misura l’affidamento in prova ai servizi sociali, poiché, nei loro confronti sono emersi gravi indizi di colpevolezza in ordine al reato di furto aggravato in abitazione, in concorso tra loro.

Nel corso delle ordinarie e periodiche attività finalizzate a contenere e reprimere il fenomeno dei reati predatori nel capoluogo, personale della locale Squadra Mobile interveniva nel rione Barriera, dove era stato segnalato alla Sala operativa un furto in abitazione in atto.

L’intervento era stato richiesto dallo stesso proprietario dell’appartamento il quale, trovandosi lontano da casa, notava, tramite il proprio sistema di videosorveglianza collegato da remoto al suo telefono cellulare, due soggetti all’interno che si aggiravano per le stanze.

Qualche minuto dopo, gli autori del furto venivano segnalati in fuga a bordo di una utilitaria di colore rosso che veniva intercettata dai poliziotti, già dislocati lungo le possibili vie di fuga, i quali procedevano al controllo del veicolo e alla identificazione degli occupanti. La successiva perquisizione dei soggetti indiziati del furto consentiva di rinvenire la refurtiva che veniva, successivamente, riconsegnata alle vittime.

In ragione del fatto di essere stati sopresi nell’immediatezza dei fatti con i preziosi trafugati, M.S., M.D.A. e P.M. venivano tratti in arresto e, dopo le formalità di rito, i primi due venivano tradotti in carcere, mentre il terzo sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*