La Polizia opera in città diversi arresti per tentato furto aggravato in concorso, ricettazione e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e per spaccio di sostanze stupefacenti

Intervento Polizia

Nelle prime ore della mattina di sabato, personale dell’U.P.G.S.P. ha arrestato tre uomini, gravemente indiziati del reato di tentato furto aggravato in concorso. Intorno alle 5:00, diversi equipaggi impegnati nell’ordinario servizio di controllo del territorio, venivano inviati in via San Pietro Clarenza, dove era stato segnalato un furto in atto all’interno di un deposito di materiale edile.

Giunti sul posto, gli agenti individuavano tre uomini intenti a caricare due grossi furgoni; alla vista degli agenti, il terzetto si dava alla fuga ma, dopo un rapido inseguimento, veniva prontamente bloccato. Accertamenti esperiti nell’immediatezza dei fatti permettevano di appurare che i tre malviventi, dopo avere tagliato la rete di recinsione del deposito, avevano caricato i furgoni con numerosi ponteggi metallici per uso edile.

All’interno dei mezzi, inoltre, venivano rinvenuti diversi utensili atti allo scasso e al taglio della recinsione. Prontamente, veniva contattato il proprietario del deposito che si portava sul posto per accertare i danni e per formalizzare la denuncia. Alla luce dei fatti esposti, pertanto, i tre uomini venivano condotti in Questura in stato di arresto per il reato di tentato furto aggravato in concorso e  posti a disposizione dell’Autoritàgiudiziaria. Sono in corso ulteriori indagini per accertare l’identità di altri complici dei tre autori del tentato furto.

Nella nottata, personale dell’U.P.G.SP. ha denunciato in stato di libertà un uomo per i reati di tentato furto aggravato, ricettazione e possesso ingiustificato di grimaldelli e arnesi atti allo scasso. Intorno alla mezzanotte, alcuni equipaggi venivano inviati nei pressi di via Palermo, ove erano stati segnalati alcuni individui, a bordo di una golf nera, intenti a forzare le auto in sosta. Giunti sul posto, gli operatori notavano allontanarsi l’auto segnalata e, pertanto, procedevano a fermarla. All’interno dell’autovettura veniva identificato il conducente, un pregiudicato catanese e, oltre ad alcuni arnesi atti allo scasso, venivano rinvenuti due bidoni in plastica di 5 litri, contenenti benzina. Veniva anche appurato che l’uomo aveva praticato un foro nel serbatoio di un’autovettura in sosta per riempire di benzina un altro bidone che, a causa dell’intervento della Volante, aveva abbandonato sul posto. Alla luce dei fatti l’uomo veniva indagato in stato di libertà per i reati di tentato furto aggravato, ricettazione e possesso ingiustificato di grimaldelli e arnesi atti allo scasso.

Nella stessa nottata, i poliziotti delle Volanti, trovandosi in zona Cibali, controllavano un giovane il quale consegnava spontaneamente una busta plastica contenente marijuana, per un peso complessivo di 23 grammi, già suddivisa in dosi. L’uomo, un pregiudicato catanese di 23 anni, veniva pertanto indagato in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*