A Gravina record raccolta differenziata e nuovi contenitori raccolta olio esausto

I dati di agosto 2022 sono inequivocabili. Continua la crescita della raccolta differenziata nel comune di Gravina di Catania. Con la percentuale del 67,86%, registrata nel mese di agosto 2022, si raggiunge un nuovo record. Continua l’impegno dell’amministrazione comunale che dal giorno del suo insediamento fa di tutto per raggiungere questi risultati.

Una percentuale del 67,86% che si è raggiunta grazie alla collaborazione dei residenti che, comunque, hanno già tratto benefici economici da questi risultati, nonostante l’aumento dei costi energetici e il contemporaneo aumento dei costi per il conferimento in discarica. Ma, anche, dalla fattiva collaborazione della Dusty che mette a disposizione del comune i mezzi per poter conseguire tali risultati. Uno di questi mezzi, ad esempio, è la postazione ecologica mobile di via Salvatore Quasimodo, fruibile per le utenze commerciali. Per poterne usufruire basta richiedere la relativa tessera al comune, cliccando al seguente link: https://gravina-di-catania-api.cloud.municipiumapp.it/… . Ma non è tutto, in questi giorni in giro per il comune di Gravina di Catania sono stati posizionati dei contenitori per la raccolta dell’olio esausto.

L’olio usato per cucinare non va assolutamente gettato in lavandino perché altamente inquinante, ma raccolto in bottiglie che possono essere conferite all’interno dei contenitori per la raccolta dell’olio esausto. Una buona pratica che potrà salvaguardare il pianeta e allo stesso tempo farà crescere la percentuale della raccolta differenziata. I contenitori per la raccolta degli olii esausti sono stati collocati nelle seguenti vie di Gravina: via Vittorio Emanuele, via Gramsci al civico 168, via Marconi (in prossimità del comune), via Valle Allegra (ai due estremi della strada), via Trieste (San Paolo), piazza Tricolore (Fasano) nei pressi della Casa dell’acqua. Inoltre nei prossimi giorni verranno collocati altri sei contenitori tra i quartieri San Paolo e Fasano.

‹‹L’amministrazione comunale esprime grande soddisfazione per questa ennesima percentuale significativa sulla raccolta differenziata, frutto dei grandi sacrifici che l’amministrazione stessa e i cittadini tutti stanno compiendo per raggiungere sempre un maggiore traguardo di raccolta differenziata – ha spiegato il sindaco Massimiliano Giammusso – Risultati che permetteranno un risparmio alle casse del nostro ente comunale e, soprattutto, renderanno la nostra città più sostenibile dal punto di vista ambientale. Maggiori percentuali nella raccolta differenziata che ci hanno permesso per quattro anni di seguito di evitare aumenti del costo della Tari. I successi della raccolta differenziata dovuti a questi sforzi non devono, comunque, fare abbassare la guardia rispetto ai servizi ecologici accessori. In particolare, lo spazzamento e il diserbo. Proprio in relazione a questi servizi, dietro precise segnalazioni e reclami da parte dei cittadini, l’amministrazione comunale nei mesi scorsi e fino ai giorni nostri ha proceduto a diverse contestazioni nei confronti della ditta appaltatrice affinché, anche tali servizi, vengano svolti con la stessa qualità e la stessa efficacia con cui viene effettuata la raccolta differenziata. Infine è doveroso ringraziare – ha concluso Massimiliano Giammusso – per la collaborazione il direttore del cantiere Dusty, Giuseppe Finocchiaro e il presidente della SRR Catania Metropolitana Francesco Laudani››.

‹‹Grazie alla collocazione dei nuovi contenitori di olii esausti sul territorio comunale prosegue il nostro lavoro per aumentare la raccolta differenziata a Gravina di Catania e, soprattutto, per rendere il nostro comune più green. – ha detto l’assessore all’ecologia Enzo Giuliano Santoro – Allo stesso tempo proseguono i controlli sul territorio per scovare e sanzionare chi non rispetta le regole››.

‹‹Con la collocazione dei contenitori degli olii esausti a Gravina di Catania, prosegue senza sosta l’impegno dell’amministrazione comunale per agevolare la raccolta differenziata ai nostri residenti››. Ha spiegato l’assessore ai rapporti con L’SRR Catania Metropolitana, Salvatore Santonocito.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*