Gruppo FIRE compie 30 anni e guarda a un futuro in chiave sostenibile

Il Gruppo Fire, 1° player indipendente in Italia nella gestione del credito, ha festeggiato i suoi primi 30 anni di attività con un evento dedicato ai propri collaboratori, all’interno del Parco Botanico Radicepura di Giarre.

Partendo dalla celebrazione dell’anniversario e di quanto ad oggi costruito, Sergio Bommarito, fondatore e CEO del Gruppo, ha focalizzato il suo messaggio soprattutto sul futuro dell’azienda:

In un periodo di rapidi cambiamenti socio-economici, che si riflettono in maniera tangibile nella vita delle persone, sentiamo ancora più forte la responsabilità di continuare a garantire un futuro sereno e proficuo alle oltre 1.400 che lavorano nel nostro Gruppo. Per questo, delineiamo ed attuiamo le nostre strategie per assicurare stabilità attraverso la crescita, evolvendoci e trasformandoci per cogliere efficacemente opportunità di business in un mercato complesso e competitivo, che penalizza la resistenza al cambiamento.” – continua Bommarito – “Fra i punti fondamentali della nostra strategia, c’è la volontà di non essere più solo dei servicer, ma sempre più acquirenti di crediti, proseguendo in parallelo negli investimenti in persone, tecnologia a supporto dell’expertise umana e, in maniera crescente, sostenibilità”.

La solidità finanziaria e gli investimenti in innovazione e formazione oggi non bastano più da soli per rimanere competitivi – ha affermato dal canto suo Angelo Barbarulo, Presidente di Fire S.p.A. – Il mercato chiede infatti una sempre maggiore attenzione alle iniziative ESG. In tal senso, l’impegno di Fire è cresciuto considerevolmente negli ultimi 2 anni con la redazione della Roadmap di Sostenibilità, un percorso concreto, strutturato e organico, che definisce azioni, tempistiche, obiettivi ed investimenti che l’azienda si impegna a realizzare e rendicontare entro il 2024”.

Il Gruppo, che ha chiuso il 2021 con ricavi per 55 milioni di euro, in crescita dell’11% rispetto all’anno precedente, ha registrato anche un forte incremento della profittabilità (+37% vs 2020) e conta oggi 1.400 risorse.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*