Parco giochi di piazza Aldo Moro (Borgo-Sanzio), degradato e senza manutenzione e sicurezza, l’ennesima denuncia del Comitato Vulcania

Immagine emblematica del parco giochi di piazza Aldo Moro

A distanza di oltre sei anni riportiamo, ancora una volta, con amarezza e delusione, lo stato di pericolo e degrado nel parco giochi nell’area Verde di piazza Aldo Moro, quartiere Borgo-Sanzio. A farsi portavoce della denuncia è la presidente del Comitato Vulcania, Angela Cerri: “Tutto ciò a seguito delle tante risollecitazioni, risegnalazioni e lamentele di molti genitori che segnalano il degrado di quest’area giochi e si rendono conto di non poter lasciar giocare i propri figli in totale sicurezza.” 

Il Comitato Vulcania risollecita gli addetti ai lavori dell’Amministrazione sullo stato di pericolo in cui versa il parco dove, da troppo tempo per non dire anni, ci sono profonde buche sulla pavimentazione e con terriccio attorno agli alberi, alcuni giochi sono sporchi e mal tenuti. I genitori, attraverso il Comitato, chiedono per l’ennesima volta interventi immediati e un adeguato monitoraggio su tutte le strutture dei parchi giochi nelle aree verdi del quartiere Borgo-Sanzio, per evitare spiacevoli episodi.

Testimonianze di alcune mamme che frequentano il parco: “i tappeti antitrauma ai piedi dei giochini sono tutti rotti e con tantissime buche e per questo pericolosi in caso di cadute”.

Aggiunge la presidente del Comitato, Angela Cerri: “Tra i diritti riconosciuti dei bambini il diritto al gioco, al divertimento e alla sicurezza all’interno degli spazi a loro dedicati è uno dei più qualificanti. Attraverso il gioco i bambini scoprono e crescono e per questo motivo gli adulti hanno, di contro, il dovere non solo di garantire questa loro attività ma di organizzare gli spazi e custodirli in condizioni adeguate. È dovere di un adulto-amministratore ascoltare e soddisfare le esigenze di tutti, anche delle voci più delicate e piccole. A volte i giochi devono essere aggiustati e sostituiti perché, col passare degli anni, si sono usurati al punto da non poter più essere utilizzati. Occorre controllare le strutture dei giochi, coprire le tantissime buche e riqualificare tutta la pavimentazione  attorno agli alberi, perché causa di cadute e scivoloni per colpa dello status di degrado della pavimentazione e presenza di terriccio. Basta vedere la documentazione fotografica per capire lo stato attuale di totale abbandono da anni. Il parco in questione è frequentato ogni giorno da tanti bambini che spesso, con il loro modo irruente di giocare, mettono a dura prova i giochini che, dopo anni, restano sempre gli stessi. I giochi andrebbero cambiati e, soprattutto, si dovrebbe fare manutenzione conservativa. Auspichiamo che l’Amministrazione comunale e la III Municipalità ascolti le richieste dei cittadini e dedichi maggiore attenzione a queste aree impegnandosi in una loro celere e più frequente manutenzione. Vogliamo più fatti e meno parole. Sarebbe opportuno eseguire un costante monitoraggio e ripensare anche la loro distribuzione sul territorio in base alle aree verdi e al numero di bambini che le frequentano. Si attende, ancora una volta, una risposta e la conseguente messa in sicurezza e riqualificazione dell’area giochi in questione, sperando che ciò avvenga nel minor tempo possibile”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*