Tari, entro il 29 gennaio le richieste di contributo economico per le famiglie bisognose 

Tari

I nuclei familiari, residenti nel Comune di Catania, in possesso di un indice della situazione economica equivalente da € 6.401,00 e non superiore a € 12.000,00 (ultima dichiarazione ISEE), possono beneficiare della riduzione o dell’azzeramento delle Tariffe TARI 2022.
Lo ha stabilito una delibera del consiglio comunale dello scorso 29 dicembre sulla base di una proposta della Ragioneria Generale  e all’indirizzo politico del Commissario Straordinario Federico Portoghese, che prevede l’erogazione di contributi economici per utenze domestiche Tari 2022. 
La misura rientra nell’ambito del contributo di solidarietà alimentare e sostegno alle famiglie che versano in stato di bisogno per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche. I richiedenti dovranno presentare domanda, entro il 29 gennaio, sul sito web istituzionale e all’albo pretorio dell’Ente, fornendo le informazioni e dichiarazioni di cui all’allegato schema di domanda. Le domande possono essere presentate anche mediante recapito “a mano”, o con invio raccomandata A/R o con plico analogo alla raccomandata inoltrato da corrieri specializzati, presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Catania specificando sulla busta la seguente dicitura: “Avviso pubblico per l’assegnazione di contributi per utenze domestiche Tari 2022”. 

Farà fede, a prescindere dalla modalità di trasmissione, la data di arrivo apposta dall’Ufficio protocollo del Comune. Le domande possono essere recapitate anche a mezzo pec al seguente indirizzo: comune.catania@pec.it e tramite lo sportello telematico “Catania Semplice” sul sito web del Comune  in cui è stata attivata anche una sezione https://www.comune.catania.it/citta-semplice/#/servizi/tributi per la presentazione delle domande per lo sgravio tributario.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*