RC auto, quali rischi per chi non attiva la polizza obbligatoria?

Rc auto

Secondo gli ultimi dati divulgati dall’IVASS, in Italia, sono circa 3 milioni i possessori di un veicolo che non hanno attivato una polizza assicurativa, alla fine del 2022. Un numero importante se confrontato con la popolazione in possesso della patente e in età per circolare con un mezzo proprio.

A poco servono le dure sanzioni a cui ci si espone e, soprattutto, i rischi ancora più alti di causare un incidente stradale e dover risarcire somme decisamente più alte del semplice costo di una RC auto.

Ma cosa si rischia davvero a circolare senza assicurazione? A ben guardare i rischi sono davvero tanti, non solo dal punto di vista legale e amministrativo, quanto anche economico. Secondo il Codice della Strada, i guidatori che vengono fermati al volante di un’auto non assicurata rischiano dagli 866 euro ai 3.464 euro, che raddoppiano rispettivamente a 1.732 euro e 6.928 euro, in caso di recidiva, nell’arco di un biennio.

Ma non finisce qui, perché in ogni caso viene disposto il sequestro del veicolo fino al pagamento dell’ammenda e all’attivazione di una polizza almeno semestrale. Sempre in caso di recidiva, l’auto resta sottoposta a fermo amministrativo almeno per 45 giorni. In più, tutte le spese legate al sequestro e al deposito del mezzo sono a carico del titolare.

Una bella grana, insomma, che, se paragonata al rischio di un potenziale risarcimento di danni ad altri veicoli o alle persone a bordo, resta tutto sommato irrisoria. Basti pensare alle cifre richieste, in caso di incidente, dagli infortunati o, peggio ancora, dalle vittime della strada, per farsi un breve calcolo mentale e comprendere quanto tutto sommato sia elevato l’importo rispetto ai costi di una polizza assicurativa.

Questo è ancor più vero se si tiene conto del fatto che, ora come ora, le possibilità per ottenere ottimi risparmi anche con la RC obbligatoria sono molto concreti. Si pensi, ad esempio, alle assicurazioni online e alla competitività dei prezzi proposti da queste ultime rispetto alle compagnie tradizionali.

Basta dare semplicemente un’occhiata ai siti dei player più affermati nel comparto delle assicurazioni online, come Genertel, e provare a richiedere un preventivo, per capire quanto sia pratico e conveniente.

Per ottenere il preventivo, infatti, basta compilare il form con poche informazioni, da qualunque dispositivo digitale con una connessione a internet stabile. È importante anche scegliere le garanzie accessorie più in linea con le personali abitudini di guida e l’eventuale installazione della scatola nera a completamento della copertura assicurativa per la propria auto, così da ottimizzare sia il costo che la sicurezza alla guida del volante, ed evitare così di incappare in multe salate o pesanti risarcimenti danni.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*