A1-Femminile, Ekipe Orizzonte battuta in trasferta 15-13 da Città di Cosenza

Nella foto di Mimmo Lazzarino, Valeria Palmieri

Il match più emozionante della decima giornata della Serie A1 è finito ieri 15-13 per il Città di Cosenza, che batte a fatica L’Ekipe Orizzonte nel primo turno del girone di ritorno. Le catanesi sono andate vicinissime alla rimonta nell’ultimo quarto di gara, ma le padrone di casa sono riuscite a conservare parte del vantaggio acquisito nel corso del match. Sia il primo che il secondo tempo sono stati vinti 4-3 dalle calabresi, che hanno conquistato anche la terza frazione per 5-3. Finale in crescendo per le etnee, che hanno vinto l’ultimo tempo 2-4, chiudendo a due sole lunghezze dal Cosenza.

Miglior marcatrice del match in casa rossazzurra è stata Valeria Palmieri, che ha realizzato quattro goal, mentre Roberta Grillo ha segnato tre reti. Due goal a testa per Claudia Marletta e la giovanissima Giulia Buccheri. Un goal anche per Capitan Tania Di Mario ed Isabella Riccioli a completare il quadro delle marcature.

Sfida che ha visto ben figurare le catanesi per la soddisfazione del coach dell’Ekipe Orizzonte, che ha sottolineato le svantaggiose condizioni ambientali in cui si è giocato: “Purtroppo anche stavolta, com’era accaduto in Coppa Italia, si è disputato un match all’aperto in un clima tutt’altro che ideale – ha detto Martina Miceli – e credo sia davvero mortificante per questo sport giocare una partita con pioggia, vento ed acqua fredda. Sugli spalti c’erano appena una decina di persone ed è un peccato per tutti. In merito alla gara, sono contenta per la prestazione delle mie ragazze, anche perché fare tredici goal a Cosenza non è semplice per nessuno”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*