Milan sconfitto 2-1 al “Massimino” dal Real Betis, caldo e quasi 18 mila spettatori a Catania

André Silva e dietro Leonardo Bonucci

L’ultima amichevole prima delle gare ufficiali (il playoff di Europa League contro lo Shkendija ed in campionato col Crotone) ha visto il Milan ancora sperimentale e rinnovato di Vincenzo Montella perdere mercoledì sera al “Massimino” di Catania per 1-2 con il Real Betis del tecnico Enrique Setien. La gara, con l’esordio del Var (che alla fine è stato determinante per il risultato) è stata caratterizzata da parecchio agonismo in campo, dal caldo, dall’umidità vicina al 90% e da una presenza di 17.852 spettatori che hanno a lungo sostenuto i rossoneri del neo capitano Leonardo Bonucci.

VAR decisivo, come detto, in due occasioni: nel primo tempo, a pochi minuti dall’inizio, è stato annullato un gol ad André Silva per fuorigioco sul punteggio di 0-0 (per tocco di Antonelli), mentre nella ripresa, al 90′, l’arbitro Doveri è stato aiutato dalla video assistenza per assegnare il rigore, poi segnato da Sanabria, per il 2-1 finale. Le altre reti della gara sono arrivate al 66′ col vantaggio andaluso ad opera di Fabian Ruiz (un preciso diagonale che ha battuto Antonio Donnarumma) e poi la risposta di André Silva su rigore al 75′.

Montella ha schierato Bonucci al centro della difesa, da capitano; in mezzo al campo Montolivo e Locatelli, Calhanoglu ha giocato dal 1’, ma la sua condizione è da perfezionare. André Silva ha fatto intravedere il suo potenziale, anche se ha sbagliato un paio di occasioni da gol e non tutte le giocate sono state brillanti. Bene Calabria, ormai vice-Conti a destra, qualche buon lancio di Locatelli e qualche strappo di Suso. Partendo dalla difesa a 4 con Zapata inizialmente vicino a Bonucci, Montella ha provato diversi moduli, in attesa di puntare col tempo alla linea 3.

Per i rossoneri da adesso – con la tegola per l’assenza di Biglia per almeno un mese – si fa sul serio: giovedì 17 Agosto al “Meazza” la gara di andata del play off di Europa League contro lo Shkendija; domenica 20 esordio in campionato a Crotone  e giovedì 24 trasferta a Skopje per il ritorno di EL, poi debutto casalingo contro il Cagliari in Serie A.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*