Il 22 aprile si celebra la giornata della Terra, nell’isola di Aruba il pianeta si rispetta ogni giorno

Dal 1970 ad oggi, ogni anno in tutto il mondo, il 22 aprile si svolge la più grande manifestazione ambientale del pianeta, momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. Ma ad Aruba, Isola delle Antille Olandesi adagiata nel Mar dei Caraibi, una particolare attenzione per il nostro pianeta viene data ogni giorno dell’anno.

Il Governo di Aruba è attivo da anni nella promozione dell’uso di energie rinnovabili e investe nell’incentivazione dell’eco-turismo. L’Isola è infatti un esempio di ciò che è possibile fare per combattere il cambiamento climatico globale, investe in energie alternative ed è intenzionata a diventare una delle prime isole totalmente eco-sostenibili del pianeta. Tra le priorità c’è quella di ridurre la dipendenza da combustibili petroliferi e le emissioni di CO2, per arrivare a rendere l’isola la prima economia basata al 100% su energia sostenibile.

I progetti e le iniziative che si stanno svolgendo sull’isola vanno dall’educazione e formazione sulle buone pratiche ambientali alle riqualificazioni urbane, dalla protezione dell’ecosistema dell’isola all’utilizzo di energia verde e di nuove tecnologie.

Gli eventi coinvolgono non solo gli abitanti dell’isola, ma anche i visitatori. A maggio sarà infatti possibile assistere ad un evento dedicato all’arte e al riciclo creativo, un’iniziativa che promuove la raccolta e il riutilizzo di vecchi oggetti per creare opere d’arte con scarti e materiale riciclato. Per chi è invece in cerca di un’opportunità di eco-turismo, ogni anno a settembre circa 800 persone tra arubani e visitatori si ritrovano per la più importante iniziativa di volontariato dell’isola: una pulizia delle spiagge e dei siti di immersione più popolari di Aruba per stimolare la consapevolezza e salvaguardare l’ambiente marino.

E ancora, il National Coast Clean Up, organizzato dall’Associazione degli Hotel e per il Turismo di Aruba (AHATA), oggi giunto alla diciassettesima edizione, è una giornata dedicata alla pulizia di diverse aree lungo la costa: le incontaminate spiagge del Parco Nazionale Arikok, le selvagge dune di sabbia California, la tranquilla Baby Beach e la verdeggiante Mangel Halto.

Esperienze diverse dal solito, che combinano la bellezza di un viaggio ai Caraibi con l’impegno per un mondo più pulito e più green, lavorando a stretto contatto con i locali e gustando il lato più autentico di Aruba, quello selvaggio e incontaminato.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*