Arrestate all’aeroporto, dalla Polizia di Frontiera, due georgiane in possesso di carte di identità contraffatte

Polizia di Frontiera

Continua a pieno regime l’attività di controllo documentale effettuata dalla Polizia di Frontiera all’Aeroporto Vincenzo Bellini: lo scorso 28 settembre, intorno alle 22.00, durante le verifiche sui passeggeri di un volo diretto a Dublino, venivano arrestate due passeggere che avevano esibito al personale della Polizia di Frontiera due carte di identità slovacche contraffatte.

Si trattava in realtà delle cittadine georgiane Irma Lelashvili, classe ’69, e Darejan Sartania, classe ’72 le quali, con il chiaro intento di recarsi in Irlanda cercando di aggirare i controlli di Polizia, esibivano due carte di identità slovacche, risultate contraffatte dopo le attente e approfondite analisi eseguite dagli esperti operatori in falso documentale della “Polaria”. Le due straniere, inoltre, venivano trovate in possesso anche di due patenti di guida slovacche, risultate anch’esse contraffatte

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*