Serie C Silver, l’Alfa Catania supera 84-64 la Virtus Ragusa

Alberto Marzo in azione contro Ragusa (foto di Gabriele Mazzullo)

Splendida cornice di pubblico. Grande vittoria dell’Alfa Basket Catania, che nella prima giornata del girone di ritorno supera la Virtus Ragusa con un eloquente + 20.

Il big match del campionato di Serie C Silver (Girone Sicilia) promuove a pieni voti la squadra catanese, che festeggia a lungo sul parquet il successo. Un’affermazione meritata, voluta fortemente e costruita con una grande difesa ed un attacco micidiale nel quarto periodo di gioco.

Alfa e Ragusa, appaiate in testa alla classifica, regalano una serata di spettacolo ed emozioni al PalaCus. Gli ospiti di coach Massimo Di Gregorio, seppur privi di Alessandro Sorrentino e dell’ex alfista Alessandro Agosta, si confermano un team competitivo e molto forte. Lucio Salafia e Marko Bakula creano più di un problema all’Alfa.

Il quintetto allenato da Massimo Guerra, privo del febbricitante Gabriele Patanè, chiude in vantaggio tutti i parziali. I primi tre periodi sono equilibrati e combattuti. Il capolavoro alfista si materializza nell’ultimo quarto. Sale in cattedra un sontuoso Alberto Marzo, che spezza l’equilibrio con le sue giocate coadiuvato da Luciano Abramo, cecchino infallibile.

L’Alfa Catania aumenta il ritmo e cresce il vantaggio rossazzurro. Marco Consoli ispira le azioni e lotta come un leone; Nicolò Mazzoleni non è da meno; Roberto Saccà con due canestri di fila indirizza la gara; Robertin Legend e Angelo Luzza danno il loro importante contributo come Andrea Cicero e Giuliano La Spina, questi ultimi due entrati in momenti caldi della sfida. La Virtus Ragusa accusa il colpo e non riesce a rientrare in partita. I padroni di casa arrivano a + 20 ribaltando così la differenza canestri dell’incontro d’andata (82-71 per Ragusa) e si issano in cima alla graduatoria con due lunghezze di vantaggio sugli iblei e lo scontro diretto a favore. Grande festa al suono della sirena ed applausi ad entrambe le squadre.

ALFA CATANIA 84

VIRTUS RAGUSA 64

Alfa Catania: Legend 13, Cicero, Cantarella, Politi, Consoli 3, Saccà 10, Marzo 12, Luzza 12, Mazzoleni 13, La Spina, Abramo 21. Allenatore: Guerra.

Virtus Ragusa: Comitini, Di Dio Busà 7, Agosta ne, Carnazza 5, Marletta, Causapruno, Sorrentino An. 12, Salafia 19, Ferlito 2, Canzonieri 9, Sorrentino Al. ne, Bakula 9. Allenatore: Di Gregorio.

Arbitri: Licari di Marsala e D’Amore di Messina.

Parziali: 21-16, 39-35, 56-54.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*