Arrangiamenti, revisioni e parodie di noti brani ai “Pomeriggi musicali a Gravina” con lo “Zemlinsky Quintet”, per “Fuorischema” del Centro Magma

Il Quintetto Zemlinsky durante il concerto a Gravina

Un appuntamento, una serata, davvero da non perdere quella della scorsa domenica 26 Gennaio all’Auditorium Angelo Musco di Gravina di Catania per il quinto appuntamento dei “Pomeriggi musicali a Gravina“, progetto artistico della pianista Tania Cardillo ed organizzati dal Centro culturale e teatrale Magma diretto da Salvo Nicotra, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale nella persona del primo cittadino Massimiliano Giammusso e dell’assessore allo Spettacolo Patrizia Costa. I “Pomeriggi musicali” rientrano nella stagione concertistica “Fuorischema” 2019-2020. Collaborano all’iniziativa le associazioni “Darshan” e “Terre Forti”.

Un momento del concerto di Gravina

Sul palco, per circa 90 minuti, hanno dato il meglio di loro stessi, divertendo e commuovendo il pubblico presente, i componenti dello Zemlinsky Quintet, tra le poche formazioni stabili che operano nell’Italia meridionale, composta da professori d’orchestra, strumentisti che godono di esperienza nel campo della musica da camera, solistica ed orchestrale. Il Quintetto (Nunziata De Francesco, flauto, Angelo Palmeri, oboe, Lorenzo Giuseppe Lima, clarinetto, Antonio Anfuso, corno e Patrizia Pane, fagotto), porta il nome di Alexander Zemlinsky, compositore austriaco di fine Ottocento e metà Novecento, legato al genere musicale prima di Mahler e poi di Shoenberg, Berg, Webern. Caratteristica  del Quintetto è la produzione di arrangiamenti, trascrizioni, revisioni e parodie di importantissimi brani tratti dal repertorio lirico-sinfonico, pop, musical, cinema, folk, italiano e non.

Lo Zemlinsky Quintet ha partecipato, con diversi recital, a manifestazioni concertistiche per Enti, Associazioni Musicali e Culturali. Si è inoltre esibito per l’Associazione “Ambag” di Calascibetta nel 2003, al Teatro Sangiorgi di Catania nelle stagioni “Giorno e Note” 2004, 2005 e “Domenica alle Undici” 2008 organizzate dal Teatro Massimo “V. Bellini”, per l’Associazione “Risonanze” di Enna per la stagione Concertazione 2007, per il Blu Day organizzato dalla Finivest Congressi, per l’Associazione Darshan di Catania in “Classica e Dintorni” 2015, per l’Inaugurazione del ritorno della musica classica al Teatro “Garibaldi” di Enna per la stagione 4 Passi nella Musica Classica 2016, per la città di Noto nella stagione estiva “Note di Noto” 2018, per l’Associazione Amici della Musica di Alcamo nella XXXIII Stagione Concertistica 2019.

La consegna delle targhe al Quintetto

All’Auditorium Angelo Musco di Gravina l’acclamato quintetto ha proposto un ricco e gradevolissimo programma di arrangiamenti di Lorenzo Giuseppe Lima e parodie dal repertorio lirico-sinfonico, musical e cinema (da Rossini a Grieg, da Mascagni a Lehàr, da Lloyd Webber con il noto “Jesus Christ Superstar” alle colonne sonore – “Cinemusica” -di Ennio Morricone (arrangiamnto di Angelo Palmeri), fino alle celebri melodie di Nino Rota, con “Il Padrino”, “La Strada” e “8 ½”). Alla fine per i cinque valenti strumentisti calorosi applausi del pubblico con tre richiestissimi bis e la tradizionale consegna delle targhe di partecipazione da parte della responsabile del progetto artitico, la pianista Tania Cardillo, al quintetto.

Prossimo appuntamento il 15 Febbraio con “Emotion Piano Duo”, pianoforte a quattro mani.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*