Serie B- Girone promozione e retrocessione, doppia sconfitta interna per Amatori e Cus Catania

Nella terza giornata della fase promozione e retrocessione di serie B cattive notizie per l’Amatori ed il Cus Catania, entrambe sconfitte in casa rispettivamente da Civitavecchia e Capitolina.

Nella poule promozione, dopo l’impresa a Colleferro, l’Amatori Catania di Ezio Vittorio,  è stata superata per 36-29 al “Benito Paolone”dalla capolista Civitavecchia. Amatori convincente nel primo tempo, chiuso sul 12-9 per i padroni di casa e caratterizzato dalle mete di Davide Scuderi e Achraf Hliwa. I biancorossi di coach Vittorio hanno poi realizzato altre due mete nella ripresa con Cosentino e Pezzano (appena arrivato in casa biancorossa), ma il Civitavecchia, con mestiere e grazie anche a delle discusse decisioni arbitrali, ha poi ripreso e superato i padroni di casa con tre mete di Marcellini, Onofri e Manuelli, oltre ad una meta tecnica nel finale, espugnando il “Paolone” per 36-29.  Amatori che conquista comunque due punti tra bonus mete e ridotto scarto, ed è al terzo posto con 11 punti, alle spalle di Civitavecchia e Benevento. Nel prossimo turno, domenica prossima, etnei ancora in casa con il Paganica.

L'Amatori Catania in campo
L’Amatori Catania in campo

“C’è tanta rabbia più che delusione – spiega a fine gara coach Vittorioabbiamo giocato bene, veloci e rapidi, impostando la gara come volevamo. Loro sono rimasti su grazie all’esperienza e alle innumerevoli punizioni che gli abbiamo concesso. Parlare dell’arbitro non mi va, noi abbiamo anche sbagliato qualcosa e loro sono stati bravi a sfruttare e raccogliere tutto. Il Civitavecchia ha fatto sentire il peso della mischia e noi potevamo gestire meglio alcuni momenti della partita”.

Sconfitto, nel girone retrocessione, anche il Cus Catania di Carlo Leonardi per 33-3 dalla Capitolina. Cusini che ad inizio gara hanno ricordato con un 1’ di raccoglimento l’ex rugbista Salvo Abate, chiudendo il primo tempo sul 12-3 con l’unico calcio piazzato di Valerio Leonardi. Gli universitari nella ripresa hanno poi subito la supremazia avversaria, chiudendo la gara con una sconfitta per 33-3. Nel prossimo turno cusini ospiti della Partenope.

“Il primo tempo è stato equilibrato – sottolinea il responsabile rugby del Cus, Nino Puleonella ripresa poi loro hanno accelerato ed è maturata la nostra sconfitta. Comunque il cammino è ancora lungo e contiamo di raggiungere la salvezza, considerando di dover fare la corsa sull’Avezzano”.

di Maurizio Sesto Giordano 690 articoli
Giornalista con esperienza trentennale nella carta stampata, ha collaborato per oltre venticinque anni col “Giornale di Sicilia”. Cronista e critico teatrale, da anni collaboratore dell’associazione Dramma.it, cofondatore nel 2005 del quotidiano di informazione www.cronacaoggiquotidiano.it. Esperto in gestione contenuti, editing, video, comunicazione digitale e newmedia, editoria cartacea, consulenza artistica, teatrale e sportiva.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*