“Isola Lachea, cinema in mezzo al mare”, ad Aci Trezza il 6 settembre si inaugura la rassegna del Cutgana

Tre incontri per far scoprire luoghi nuovi, esplorare mondi lontani, sconosciuti allo sguardo degli spettatori. Set dell’iniziativa l’Isola Lachea, un monumento naturale a pochi metri dalla costa, frutto di un’antica attività vulcanica intrusiva sottomarina, che risale a 500 mila anni fa, di rara bellezza e dal fascino mitologico.

Sono i contenuti della rassegna cinematografica “Isola Lachea, cinema in mezzo al mare” che sarà inaugurata mercoledì 6 settembre, alle 19, proprio sull’isolotto ciclopico del borgo dei Malavoglia, con la proiezione di “La Soufrière” di Werner Herzog (1977) e “La Sicilia rivisitata” di Vittorio De Seta (1980).

Ad organizzare il ciclo di appuntamenti il centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania, ente gestore della riserva naturale integrale “Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi”.

La rassegna cinematografica, curata dal professore Alessandro De Filippo del dipartimento di Scienze umanistiche dell’ateneo catanese, prevede, inoltre, il 13 settembre la presentazione del progetto Sicily Folk Doc e la proiezione dei corti “A lu cielu chianu” di Daniele Greco e “Contadini del mare” sulla pesca del tonno di Vittorio De Seta (1955), mentre il 20 settembre saranno proiettati del docufilm “Lo decide il vento” di Giuseppe Consales (2015), la presentazione del progetto per un documentario sul softair di Andrea Vallero e la proiezione di frammenti da Lampedusa tratti da “La collina della vergogna” e “3 ottobre 2013” di Antonio Maggiore.

Prima delle proiezioni saranno effettuate viste guidate ai punti di maggiore interesse naturalistico e paesaggistico dell’Isola Lachea. L’appuntamento è alle 19 al molo sud del porto di Aci Trezza.

Posti limitati, prenotazione online tramite visite.cutgana@unict.it oppure contattare i numeri 095 6139260 o 3408280281.

di Michele Minnicino 20314 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*