Due arresti della Polizia per tentata rapina aggravata e reati di resistenza e violenza a Pubblico ufficiale

Polizia

La Polizia di Stato ha arrestato Massimo Sebastiano Messina (cl. 1973) ritenuto responsabile del reato di tentata rapina aggravata. Nel serata del 28 ottobre, personale della Squadra Mobile, Sezione “Contrasto al Crimine Diffuso”, durante il servizio di controllo del territorio, apprendeva dalla locale Sala Operativa che, nel quartiere Nesima, era stata tentata una rapina ai danni di una anziana donna.

Intervenuti sul posto, gli agenti della Squadra Mobile, dopo aver prestato soccorso e tranquillizzato la malcapitata vittima, acquisivano tutte le informazioni utili per rintracciare l’autore materiale del reato. A seguito delle prime investigazioni, si appurava che ad agire era stato un uomo di mezz’età, a bordo di motorino elettrico, che, dopo aver strattonato e schiaffeggiato la donna, tentava di sottrarle la borsa ma si vedeva costretto a desistere dal suo proposito a causa della imprevista reazione della vittima.

Le informazioni acquisite consentivano agli investigatori di mettersi sulle tracce del malvivente che, poco dopo, veniva intercettato e fermato ancora a bordo del motorino elettrico utilizzato per commettere la tentata rapina. Invano, l’uomo tentava di non farsi notare dagli agenti della Squadra Mobile che riuscivano comunque a bloccarlo. Espletate le formalità di rito, il malvivente è stato associato nella casa circondariale di Catania “Piazza Lanza”.

Inoltre la Polizia di Stato ha arrestato Ernesto Gabriele Fuselli (cl. 1999) ritenuto responsabile, in concorso, dei reati di resistenza e violenza a Pubblico ufficiale. Nel pomeriggio di ieri, personale della Squadra Mobile, Sezione “Contrasto al Crimine Diffuso”, durante il servizio di controllo del territorio, all’interno del noto quartiere popolare San Cristoforo, notava un giovane che, intento a dialogare con altri coetanei, alla vista dell’equipaggio, si allontanava appiedato, per fare perdere le proprie tracce.

Il malvivente, durante la fuga, riusciva a trovare un complice che lo caricava a bordo del suo scooter, per permettergli di sfuggire agli operatori che lo inseguivano. I due tentavano, altresì, di investire uno dei due poliziotti ma, a causa di una errata manovra di guida, cadevano a terra e venivano prontamente bloccati.

Espletate le formalità di rito, Fuselli è stato arrestato e, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, ricollocato in comunità, dalla quale si era arbitrariamente allontanato lo scorso 28 Ottobre.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*