Arrestato in via Capo Passero dalla Polizia per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, resistenza a Pubblico ufficiale e lesioni personali

Polizia

La Polizia di Stato ha arrestato Alessandro Maiuri (cl. 1987) pregiudicato, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina e marijuana, resistenza a Pubblico ufficiale e lesioni personali.

Nella mattinata di ieri, personale della Squadra Mobile, “Contrasto al Crimine Diffuso”, nell’ambito di mirati servizi di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanza stupefacenti, nel rione San Giovanni Galermo, è intervenuto per bloccare tre individui, posizionati davanti l’ingresso di una palazzina di edilizia popolare, sita in via Capo Passero, intenti a spacciare stupefacenti.

Alla vista degli agenti, i tre soggetti si introducevano repentinamente all’interno dell’androne del palazzo, tentando di chiudere il portone di ingresso alle loro spalle, inseguiti dagli agenti della Squadra Mobile. Nonostante la resistenza, il personale operante riusciva ad entrare all’interno dell’androne, ingaggiando con i tre una violenta colluttazione. Nella circostanza, un agente di Polizia e Alessandro Maiuri rovinavano su una finestra, infrangendola e ferendosi con delle schegge di vetro in modo lieve. Gli altri due soggetti, invece, riuscivano a darsi alla fuga attraverso un’uscita secondaria del palazzo.

A seguito di perquisizione personale, lo stesso Maiuri veniva trovato in possesso di 22 involucri in carta stagnola contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana, già suddividi in dosi pronte per la cessione, 3 contenitori in plastica contenenti complessivamente 58 involucri di cocaina e materiale per il confezionamento.

Nell’androne condominiale, invece, posti sopra un tavolino adibito al confezionamento dello stupefacente, venivano rinvenuti e sequestrati ulteriori gr. 50 di marijuana.

Espletate le formalità di rito, Alessandro Maiuri è stato associato presso il carcere di Catania – piazza Lanza a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Sono in corso indagini finalizzate alla identificazione dei due complici.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*