Quinta edizione del Premio di Catania al Vertice, “I Nostri Campioni”, una grande festa di sport e di emozioni

I dirigenti di Catania al Vertice

Anche quest’anno il Premio “I Nostri Campioni”, giunto alla quinta edizione ed organizzato dal Consorzio Catania al Vertice, presieduto da Nello Russo (presidente anche di Sicilia al Vertice), ha fatto centro. Prima l’Inno di Mameli suonato con il sax dall’atleta Bianca Contrafatto (Campione d’Italia Esordienti della Lotta Club Jonio), poi il video con le foto delle squadre. Quindi il via all’evento. Una vera sfilata di uomini e donne, dirigenti, atleti, tecnici e giovanissimi (oltre 1.500) che con la loro attività sportiva danno lustro alla città di Catania. Alla presenza del Sindaco Salvo Pogliese, dell’assessore allo Sport del Comune, Sergio Parisi e di Giorgio Locanto presidente di Palermo Sport al Vertice, sul palco emozioni a iosa. Ovazione del pubblico per la plurimedagliata spadista Rossella Fiamingo, eccellenza dello sport cittadino. Applausi, foto ricordo e selfie per l’atleta catanese, accompagnata dal fidanzato, il nuotatore Luca Dotto, e dal suo Maestro Gianni Sperlinga, premiato per gli ottimi risultati della Methodos. Festeggiamenti per le campionesse d’Italia della Sfre Polisportiva Canottieri Catania guidate da coach Sandra Catania (9 scudetti) e con i campioni d’Italia della Polisportiva Canottieri Ct Ortea Palace del tecnico-giocatore Gianmarco Emanuele. Premi speciali anche per la Meta Catania Calcio a 5 promossa in Serie A1, per la Nuoto Catania Under 15 campione d’Italia (Premio dedicato alla memoria di Francesco Scuderi), a Brian Torrisi (Nuoto Catania) per la sua carriera, ad Andrea Bruno (Team Toscano Giarre) campione d’Italia Allievi 1° anno nel ciclismo, a Martina La Piana medaglia d’oro alle Olimpiadi giovanili di pugilato, alle Pink Elephants Ladies campione d’Italia nel flag football per la terza volta e a Francesco Caruso (ciclismo). Presenti anche la deputata nazionale Laura Paxia, la deputata regionale Roberta Schillaci e Daniela Lo Cascio, dirigente regionale in rappresentanza dell’Assessore allo Sport della Regione, Sandro Pappalardo.

Nello Russo, Rossella Fiamingo e il sindaco Salvo Pogliese

Grande commozione nell’intera sala quando è salito sul palco Ignazio Sanfilippo (Lotta Club Jonio), campione italiano Juniores di lotta greco romana. L’atleta, accompagnato dal maestro Salvo Campanella (ex olimpionico), ha dedicato la vittoria al compagno di squadra Raffaele Barresi, scomparso improvvisamente pochi giorni fa a soli 17 anni. Lacrime sul volto di Ignazio Sanfilippo e dei presenti in sala, quando Bianca Contrafatto con il suo sax ha suonato il silenzio facendo vibrare il cuore e l’anima di tutti. Il premio dedicato a Mauro Maugeri”, è stato assegnato ad Arno Avenga, allenatore della nazionale olandese di pallanuoto “rosa”. Avenga ha inviato un video messaggio: “Mi dispiace di non poter partecipare alla cerimonia di premiazione ad Acicastello. Sono molto onorato di ricevere questo riconoscimento per me e per la mia squadra, in memoria del mio grande amico Mauro Maugeri. Mauro ha costruito la squadra olandese. La formazione è cambiata molto negli ultimi anni, ma il modo in cui giochiamo è basato sul fondamento che Mauro ha creato. Nella mia mente lui è sempre presente! Porgo i miei ringraziamenti a tutti voi e vi auguro una buona domenica”.

Il riconoscimento è stato ritirato da Sabrina Van der Sloot giocatrice olandese dell’Ekipe Orizzonte presente sul palco con la squadra e con il presidente Tania Di Mario (madrina della manifestazione).

“C’è soddisfazione – afferma il Presidente di Catania al Vertice, Nello Russo –. Il nostro Premio è alla quinta edizione. Tante nuove società si stanno avvicinando al nostro Consorzio e stiamo già pensando alla prossima edizione”.

“Il Premio quest’anno ha regalato forti emozioni e ci ha dato tanta felicità – dichiara il vicepresidente di Catania al Vertice, Daniele Insabella. Ormai questo è un appuntamento consolidato in tutta la Sicilia”. Felice Rossella Fiamingo: “Finalmente sono riuscita a ritirare questo premio nella mia Catania. Altre volte impegni sportivi, in Coppa del Mondo, me lo avevano impedito”.

Luca Dotto, accanto alla bella spadista etnea, si augura “che in futuro ci siano anche tanti nuotatori catanesi tra i premiati”. La manifestazione è stata presentata dal giornalista Giacomo Cagnes e dal dirigente del Circolo Canoa Catania, Fabrizio Messina. Tanti i giornalisti e gli addetti stampa delle varie squadre presenti: Attilio Scuderi, Federica Zuccaro, Dario Giuffrida, Umberto Pioletti e Vincenzo Stroscio segretario provinciale dell’Ussi.

Ecco tutte le società premiate:

Ekipe Orizzonte Catania, Nuoto Catania, Etna Waterpolo, Polisportiva Acese, Brizz Nuoto e Akua Modica (pallanuoto); Polisportiva Canottieri Catania maschile e femminile, Jomar Club Catania, Gruppo Sportivo Canoa Catania e Katana/Ognina (canoa polo); Polisportiva Catania (paracanoa); Circolo Canoa Catania (dragon boat); Meta Catania (calcio a 5); Rainbow Catania (basket); Pallavolo Zafferana e Coordiner Catania (volley); Elephants Catania (football americano); Team Toscano Giarre (ciclismo); Methodos (scherma); San Gregorio (rugby); Sport Evolution Zafferana, Aretè Misterbianco e New Sport Catania (ginnastica); Fitbull Palestre (pugilato); Lotta Club Jonio (lotta greco romana); Arco Club Etna (tiro con l’arco); Asd All Sporting –  Whelchair Rugby Catania e Nuoto Paralimpico, e Life Catania (sport paralimpici). 

di Michele Minnicino 20315 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*