“Imbarazzante la gestione del verde nel quartiere Borgo-Sanzio, strade invase da erbacce e rami secchi”, la segnalazione del Comitato Cittadino Vulcania

Erbacce lungo le vie di "Borgo-Sanzio"

Ormai da tempo, sono molte le segnalazioni dei residenti e commercianti della Terza Municipalità (quartiere Borgo-Sanzio) sulla scarsa manutenzione ordinaria del verde, in particolare il servizio di scerbamento, ovvero la rimozione di tutte le erbacce infestanti spontanee che crescono a margine delle strade, dei marciapiedi e delle piazze. Su molte strade del quartiere, i marciapiedi sono ricoperti in diversi punti da erbacce cresciute a dismisura e mai falciate, che talvolta sono anche infestanti e possono danneggiarne il manto. In particolare sulle seguenti vie: G. Macchi, Ala, Mimosa, Valdisavoia, P.zza C. R. Italiana, Andronico, Bologna, L. Pirandello, R. Settimo, C. F. Aprile, Pisa, R. Sanzio, Ramondetta, C. Ruggero, Milano, Siena, Carducci, Cifali, Bronte, Randazzo, S. Sofia, Pirandello,  V. Giuffrida, P.zza  Bonadies, F. Raciti, ecc…. Di certo, urgono interventi. Il degrado dovuto alle erbe infestanti è sotto agli occhi di molti, anche al di fuori del quartiere in questione. Di erbacce incolte che crescono su molti marciapiedi e ai margini delle strade, nelle piazze e nelle aiuole, ce ne sono tantissime. Segnalazioni e richieste di interventi, arrivano anche dagli altri quartieri della città e zone limitrofe.

Rami secchi abbandonati

Sulla questione è intervenuta la presidente del Comitato, Angela Cerri:La gestione cittadina è a dir poco imbarazzante sotto ogni punto di vista, ma in questi giorni ritengo doveroso soffermarmi sulla vergognosa situazione in cui versano molte strade del quartiere Borgo-Sanzio, dal punto di vista della gestione del verde pubblico sul servizio di scerbamento. Non esiste un programma di manutenzione ordinaria costante, ma solo interventi passati sporadici. Ogni angolo della città, ogni marciapiede, ogni strada, ogni siepe ed ogni aiuola, risultano totalmente abbandonate a se stesse, prive di manutenzione. A volte, poi, si tratta di erbe infestanti, che danneggiano il manto degli stessi e possono occludere tombini e caditoie. Se, da una parte, è piacevole vivere in un quartiere ricco di verde, dall’altra tale verde andrebbe anche un minimo curato, in modo che non dia l’impressione di essere quasi in una giungla, e, soprattutto, che lasci i marciapiedi e le strade pienamente accessibili. Ogni anno, in questo periodo la problematica emerge, ma quest’anno più degli altri è visibile lo stato in cui versa la nostra città. Chiediamo a chi di dovere di attivare in tempi brevi un pronto intervento. Tutto ciò al fine di garantire ai cittadini un quartiere più pulito e decoroso”.

di Michele Minnicino 20314 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*