Canzoni di successo in Italia: il segreto nella giusta dose di ritmo, velocità ed energia

Un po’ come la matematica, anche la musica può essere una scienza esatta, i cui risultati dipendono da alcune quantificabili caratteristiche. Per questo, analizzando i grandi motivi musicali Paese per Paese, è possibile trovare la formula perfetta per scrivere una hit di successo.

Gli elementi fondamentali di una canzone

Un brano musicale non è altro che il risultato di una combinazione di elementi come velocità, ritmo ed energia. I musicisti professionisti sanno bene che, cambiando le “dosi” di questa ricetta si avranno risultati diversi adatti alle diverse esigenze: così la colonna sonora di un film drammatico esprimerà appieno i sentimenti dei protagonisti, le musiche di sottofondo delle slot machine dei casinò online accompagneranno il giocatore senza distrarlo e le musiche di sottofondo dei video dei nostri youtuber preferiti asseconderanno l’atmosfera del filmato.

Questo discorso vale anche per le canzoni che passano alla radio che, a seconda delle combinazioni scelte dal compositore, posso esprimere gioia, calma o tristezza. Come raccontato da diversi articoli disponibili online, tra gli elementi fondamentali nella scrittura della musica di una canzone spiccano la chiave, su cui si appoggeranno la melodia e gli accordi del brano, il tempo, cioè i battiti al minuto, e il metro. Se questi elementi sono facilmente quantificabili, l’emozione trasmessa da una canzone deriva però anche da energia e ballabilità, caratteristiche a cui possono essere assegnati valori numerici.

Le caratteristiche di una hit di successo

Qual è quindi la combinazione di metro, ritmo, energia, tempo e ballabilità di una canzone di successo? Purtroppo, come spiegato da un’analisi che raccoglie i punteggi delle hit di successo dei diversi Paesi, non c’è una risposta univoca. Tutto dipende, infatti, dal Paese che decidiamo di analizzare. Non mancano però gli elementi in comune: in quasi tutti i Paesi, ad esempio, le hit che per più tempo sono rimaste in classifica appartenevano al genere pop e avevano punteggi di energie e ballabilità abbastanza alti, tanto che in nessun caso le canzoni sono scese sotto i cinquanta punti su cento. Ogni Paese, però, ha i propri gusti. Il Giappone ama le canzoni energetiche e veloci, anche se poco ballabili, mentre la Spagna preferisce abbassare la velocità senza però rinunciare all’energia. Tra gli amanti delle canzoni più rilassanti spiccano Regno Unito e Portogallo, i cui pezzi di punta si aggirano intorno ai sessanta punti in termini di energia.


E in Italia? Con ben sedici settimane in classifica, la canzone più di successo nel nostro Paese è stata Waka Waka di Shakira, brano caratterizzato da una velocità che supera i due battiti al secondo e alti punteggi di energia e ballabilità. Sembra che, per piacere agli italiani, una canzone debba essere veloce ed energetica: quasi tutti i primi venti brani in classifica presentano punteggi alti in questi elementi, ad eccezione di pezzi come il singolo vincitore di un Grammy Award Someone like you di Adele e Perfect di Ed Sheeran, tratto dall’album ÷ Divide.

Scrivere una canzone non è affatto facile e senza dubbio la creazione di una hit richiede talento e duro lavoro. Grazie a diversi studi e statistiche è però oggi possibile analizzare Paese per Paese quali sono i gusti degli ascoltatori e comporre così una canzone con tutte le carte in regola per diventare di successo.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*