Certificazione abilitazione alla vendita di funghi, il 12 ottobre la seduta d’esami

Funghi porcini

Lunedì 12 ottobre, alle ore 10.00, presso l’aula del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Catania, sito a S. Gregorio, in via Tevere n. 39, si svolgerà  la seduta d’esami per l’abilitazione alla vendita di funghi spontanei.

La prova teorico-pratica avrà luogo nel rispetto del distanziamento e delle indicazioni per la prevenzione del contagio da Covid19. Si raccomanda pertanto a tutti i partecipanti di presentarsi muniti di mascherina.

Ai sensi della vigente normativa nazionale (L. 352/93 e DPR 376/95) e della Legge regionale n. 3 dell’1 febbraio 2006, possono vendere funghi spontanei esclusivamente i commercianti in possesso di certificato di idoneità alla vendita per le singole specie di funghi, riportate sul certificato (che il commerciante è tenuto ad esibire su richiesta dell’acquirente), e tutti i funghi in vendita devono essere preventivamente certificati dai micologi aziendali.

Pertanto, chiunque sia interessato ad ottenere il certificato di abilitazione alla vendita di funghi eduli spontanei dovrà presentarsi lunedì mattina alle ore 9.00, presso la sede di svolgimento degli esami, esibendo richiesta di abilitazione alla vendita (scaricabile dal seguente link https://www.aspct.it/sian2/default.aspx e seguendo il percorso: “Modulistica SIAN” e successivamente “Micologia”), unitamente al versamento di euro 25,00 sul c/c postale 49436850, intestato a: Azienda Sanitaria Provinciale Catania – Via S.M. La Grande n. 5 Catania, con causale “SIAN/Rilascio certificato di abilitazione alla vendita di funghi eduli spontanei”.

di Michele Minnicino 20315 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*