Serie C, Catania battuto 2-0 al “Ciravolo” da un cinico Catanzaro, in rete nella ripresa Di Massimo e Baldassin, etnei a secco

Catanzaro-Catania: 2-0

Si è fermata la serie positiva del Catania che, dopo ben quattro vittorie di fila sotto la nuova gestione di Francesco Baldini, è stato battuto oggi pomeriggio al “Ciravolo” di Catanzaro per 2-0 con due reti incassate quasi a chiusura della seconda frazione di gioco. Il Catania adesso deve fare attenzione a difendere il quinto posto dato che la Juve Stabia è in risalita ed oggi ha superato la Casertana prossima avversaria dei rossazzurri.

In merito alla gara di oggi al “Ceravolo” la squadra di mister Baldini è rimasta in partita per circa un’ora, giocando a viso aperto e provando anche a passare in vantaggio. Nella ripresa poi, nell’ultimo quarto d’ora per due disattenzioni del reparto arretrato sono arrivate le due reti dei padroni di casa con Di Massimo e Baldassini. Da sottolineare la prova gagliarda e cinica del Catanzaro che nonostante le assenze è stato sempre pericoloso nelle ripartenze mentre il Catania è sembrato perdere lucidità e tenuta atletica alla distanza, mostrandosi timido e un leggermente sulle gambe nel finale.

Primo tempo con il Catanzaro che ha cercato di spingere ma i rossazzurri di Baldini ben organizzati si sono resi anche pericolosi al 15′ con Tonucci che, su cross di Russotto, ha colpito di testa con palla terminata a lato. Ha risposto al 31’ il Catanzaro in contropiede con Baldassin che ha tirato alto ed un minuto dopo Di Piazza ha sfiorato il palo di testa su cross di Reginaldo. Prima frazione equilibrata e combattuta, ma chiusa a reti inviolate.

Nelle ripresa subito ospiti insidiosi al 3′ con una punizione di Maldonado che sfiorava il palo del portiere Di Gennaro. Gara sempre interessante con i padroni di casa pericolosi al 20′ con Curiale che effettuava un tiro forte ma centrale. Catania che ha cercato il giro palla per sbloccare la partita, ma al 75′ è arrivato il vantaggio del Catanzaro: lancio dalle retrovie di Martinelli che pescava Di Massimo, che si liberava di Calapai, controllava e batteva Martinez. Padroni di casa che difendevano il vantaggio ed all’86’ raddoppiavano con Baldassin che col destro sorprendeva Martinez sul primo palo. La gara si chiudeva sul 2-0 con un Catania deluso ed atteso domenica prossima al “Massimino” dalla gara con la Casertana.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*