Il 25 giugno Festa del Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana

Il Reparto con la Bandiera del Corpo Militare Volontario CRI sfila per la parata del 2 giugno ai Fori Imperiali - Roma

In occasione della ricorrenza della Festa del Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana, modello di volontariato efficiente in pace e in guerra a servizio dell’Italia e del mondo che soffre, riproponiamo il link all’articolo pubblicato nel 2018 aggiornato per l’occasione con ulteriori informazioni.

https://www.cronacaoggiquotidiano.it/2018/06/23/il-25-giugno-festa-del-corpo-militare-volontario-della-croce-rossa-italiana/

A Marina di Massa, presso il C.O.D.A.M.  T.E. (Centro Operativo Deposito Addestramento Militare – Tosco Emiliano) della Croce Rossa Italiana sono dislogate le carrozze del treno ospedale (TH5) del Corpo Militare CRI che durante la guerra e in tante calamità causate da  eventi naturali hanno trasportato feriti e ammalati.

In questa Sede Addestrativa, una cappella, voluta da mons. Gabriele Comani di venerata memoria, vuole ricordare a tutti noi, Militari CRI, che abbiamo partecipato a dei programmi addestrativi, che il Vangelo deve essere la luce che indica la strada della solidarietà verso i fratelli e le sorelle che si trovano nel bisogno fisico e spirituale

 I Militari CRI, come tutti i Soldati d’Italia, di Terra, di Mare e di Cielo sentirono la necessità di costituire l’Associazione Nazionale Militari C.R.I in Congedo, regolata da uno Statuto articolato in 33 articoli che venne redatto nello studio del Dr. Giuseppe Belogi,   notaio in Macerata, il 13 settembre 2014 e sottoscritto dal Col. CRI Giuseppe Scrofani.

Capitano medico  CRI – Vaccinatore

 <<L’A.N.M.C.R.I. è la libera unione di coloro che, con qualsiasi grado, sono appartenuti o appartengono al Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e al Corpo delle Infermiere Volontarie. L’A.N.M.C.R.I. ha sede in Roma>> (art. 1) ed ha rappresentanti in tutte le Regioni e in tante Città della nostra Italia. <<L’Associazione è apolitica e apartitica ed esclude qualunque fine di lucro.  Si propone i seguenti scopi:

 Tenere vivo tra i soci il culto dell’ideale di Patria, del senso dell’onore e delle gloriose tradizioni dei corpi di appartenenza.

 Mantenere alto lo spirito degli ideali di Croce Rossa e perpetuare la memoria dei Militari e delle Infermiere Volontarie Caduti e delle gloriose tradizioni dei Corpi.

 Tutelare il prestigio dei Militari C.R.I. alimentando in essi il sentimento della reciproca solidarietà e rendendo sempre più stretti i rapporti con gli appartenenti alle Forze Armate dello Stato e con le rispettive Associazioni.

 Svolgere attività operative e promozionali al fine di diffondere tra i giovani gli ideali del Corpo Militare della CRI e del Corpo delle infermiere Volontarie, favorendone l’arruolamento nei loro ranghi>> (Art. 2).

Nella presentazione del Calendario 2021, l’Ispettore Nazionale Magg. Gen. C.R.I. Gabriele Lupini ha scritto: <<Il calendario di quest’anno, le cui le pagine ripercorrono ciò che è avvenuto, è tutto incentrato su come il Corpo Militare attraverso i suoi appartenenti ha affrontato il virus SARS-Co V-2, contribuendo allo sforzo che la Nazione ha fatto e sta facendo per vincere finalmente questa pandemia…>>

A Catania è attivo anche il Nucleo Arruolamento e Attività Promozionali (N.A.A.Pro.) con sede presso il Comitato Provinciale CRI Via Etnea, 353.

  

Diac. 1° Cap. Com. CRI (c.a.) Sebastiano Mangano

 Incaricato Diocesano per la Pastorale delle Forze Armate, Assistente Spirituale CRI – Catania

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*