Educazione alla salute: la prima scuola a Catania che ospita un’unità vaccinale per genitori

Un originale Open Day è stato attivato all’Istituto  comprensivo “Grazia Deledda” di Catania con il coinvolgimento militari della NAS Sigonella coordinati dal dott. Alberto Lunetta

La promotrice del progetto “SPREMISALUTE” dott.ssa Paola Nicolosi  con la collaborazione della  dietista dott.ssa Venera Nicosia, ha consentito l’intreccio di didattica, sport, salute e… vaccini

Sabato 11 dicembre, l’Istituo Comprensivo “G. Deledda”, in piazza Montessori,  ha aperto le porte al territorio, coinvolgendo ragazzi e genitori in una manifestazione che ha coniugato attività ludico-didattiche, sport e iniziative legate a salute e prevenzione.

I ragazzi, le famiglie e gli ospiti coinvolti nell’organizzazione delle varie attività sono stati accolti  dalla Dirigente prof.ssa Franca Maria Branca e dai docenti i quali, durante la visita dei locali scolastici, hanno presentato le finalità e l’organizzazione della scuola.

I visitatori, in piccoli gruppi, sono stati subito coinvolti in esperimenti scientifici, esercizi di scrittura creativa e giochi linguistici, laboratori di arte e musica guidati dagli insegnanti e sotto la supervisione di un gruppo di studenti della scuola secondaria.

Le attività sono proseguite con un’interessante lezione sulla sana alimentazione tenuta dalla dott.ssa Venera Nicosia, la quale è riuscita a catturare l’attenzione dei ragazzi e a stimolarne la curiosità.

E poi…tutti in palestra!

Didattica sport e benessere si sono fusi nell’attività sportiva proposta dai volontari militari della NAS Sigonella, coordinati  dal  dott. Alberto Lunetta, i quali hanno guidato i ragazzi nella realizzazione di esercizi a corpo libero e circuiti,  con indicazioni rigorosamente in inglese.

Nel particolare momento di emergenza per il Covid-19 e  variante Omicron, l’Istituto “Deledda” si è fatto promotore di un’ importantissima iniziativa di prevenzione e per favorire la campagna di sensibilizzazione, la scuola, la prima a Catania, ha ospitato un’unità vaccinale per la somministrazione del vaccino antiCOVID – 19.

Il servizio offerto è stato molto gradito ed apprezzato dai Genitori, coinvolti così nell’impegno di responsabilità civica per una vaccinazione che favorisce il benessere della comunità.

La giornata si è conclusa con la degustazione di gustose spremute ottenute con la macchina “Spremisalute a freddo” brevettata e realizzata dalla dott.ssa Paola Nicolosi, promotrice del progetto “SPREMISALUTE”.

Prof.ssa Michela Di Giunta

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*