Serie A, l’Amatori Catania di coach Salvo Garozzo battuta 41-26 ieri al “Paolone” dal Cavalieri Prato

Il gruppo Amatori Catania

Nella penultima gara del campionato di serie A al “Benito Paolone” vittoria ieri del Prato per 41-26 sull’Amatori Catania che, comunque, nonostante i problemi di organico, ha messo in campo tanto orgoglio e cuore. Gli etnei con dedizione e forza e senza mai mollare hanno alla fine conquistato un punto e realizzato quattro mete. Prato è una squadracostruita per vincere il campionato, mentre l’Amatori Catania si è ritrovata tra mille difficoltà d’organico a dover resistere in attesa della fine del torneo. Gara ben giocata dai ragazzi di coach Garozzo che sono partiti forte andando anche in vantaggio grazie alla meta di Bognanni. Venti minuti di ottimo rugby ed intensità, nonostante i pochi allenamenti e il fisologico fiato corto e molti giocatori fuori ruolo. Prato è poi venuta fuori prima con una punizione, poi con due mete entrambe trasformate. Nel finale di primo tempo è arrivata la magia di Madero che sfondava e realizzava la seconda meta poi trasformata da Beltramino per il 12-17.

Nella ripresa tanto cuore ma anche cartellino rosso a Calamaro e giallo a Madero. Due uomini meno quindi per l’Amatori e Prato che da grande squadra sfruttava alcuni errori dei biancorossi in inferiorità. Arrivavano così tre mete che mettevano la gara sui binari della vittoria per la seconda forza del girone 3. I padroni di casa, però, nel finale, rimettevano la testa fuori e realizzavano due mete con di Di Sano e a un minuto dalla fine con Beltramino poi trasformata dallo stesso argentino.

“Non posso non dire grazie a questi fantastici ragazzi – afferma a fine gara coach Garozzohanno dato tutto e se non avessimo avuto la doppia inferiorità numerica forse la partita poteva anche essere nostra. Abbiamo vissuto una stagione travagliata e chiuderemo questo campionato ancora contro un grande colosso come la Capitolina. L’Amatori Catania, però, non molla ed è sul pezzo nonostante il deficit d’organico, di ruolo e i molteplici infortuni figli anche di incostanti allenamenti. Oggi dobbiamo pensare a cosa fare in futuro, guardare l’esempio di giocatori cardine che devono assolutamente trascinare i giovani”.

Tabellino della gara

AMATORI CATANIA RUGBY – CAVALIERI UNION RUGBY PRATO: 26-41 (12-17)

AMATORI CATANIA: Beltramino, Scarpaci, Virzì, Camino (dal 10’ s.t. Calamaro), Bognanni, Madero, Smiroldo, Delfino, Di Sano, Palmieri (dal 1’s.t. Achraf), Giustolisi, Belcastro, D’Aleo, Mistretta, Lipera (dal 25’s.t. Latino). A disposizione: Riggio, Marraffino, Minnì, Certo. All. Salvatore Garozzo.

CAVALIERI UNION RUGBY PRATO: Castellana, Torri(dal 1’ s.t. Di Puccio), Nistri, Di Puccio (dal 12’ p.t. Fattori), Lunardi (dal 18’s.t. Ciampolini), Puglia, Marzucchi, Morelli, Righini (dal 30’ s.t. Renzoni), Conigli, Mardegan, Casciello, Battisti, Scuccimarra (dal 5’s.t. Giovanchelli), Borgioli (dal 22’ s.t. Taelega). All. Alberto Chiesa.

Marcatori: Primo tempo – al 5’ Bognanni  m. (5-0), al 7’ Puglia  p. (5-3), al 24’ Morelli  m.  Puglia tr. (5-10), al 35’ Scuccimarra m. Puglia tr. (5-17), al 39’ Madero  m. Beltramino tr. (12-17). Secondo tempo – al 12’ Di Puccio  m.  Puglia tr. (12-24), al 18’ Righini  m.  (12-29), al 30’ Torri  m.  Puglia tr. (12-36), al 34’ Di Sano  m.  Beltramino tr. (19-36), al 37’ Castellana  m. (19-41),  al 39’ Beltramino m. Beltramino tr. (26-41).

Ammoniti: Calamaro, Madero

Espulsi: Borgioli, Calamaro

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*