In via Murifabbro, a “San Cristoforo”, due arresti della Polizia per spaccio di sostanze stupefacenti

Polizia

Nelle scorse giornate, personale del Commissariato Librino ha eseguito controlli volti a contrastare l’illegalità diffusa nel quartiere di San Cristoforo. Particolare rilievo assume il controllo effettuato in via Murifabbro, luogo ad alta densità criminale e di spaccio di sostanze stupefacenti, dove i poliziotti hanno fatto accesso in una casa dove sono stati sorpresi 2 pregiudicati ritenuti responsabili del reato di spaccio di sostanze stupefacenti; durante le operazioni di polizia, detti individui, al fine di nascondere le prove, hanno occultato il denaro ritenuto provento dello spaccio all’interno del marsupio di un muratore che si trovava in detti luoghi al fine di predisporre un preventivo per dei lavori edili.

Già nei giorni scorsi, gli stessi erano stati sorpresi all’interno del citato immobile e, al fine di eludere I controlli, non hanno aperto la porta ai poliziotti. Uno dei due indagati appartiene a un nucleo familiare che percepisce il reddito di cittadinanza.

Ambedue sono stati denunciati per spaccio di sostanze stupefacenti. È stata sequestrata la somma di euro 510,00 e fermato un assuntore con relativo sequestro della droga verosimilmente cocaina.

Inoltre, sono stati eseguiti controlli di soggetti sottoposti agli arresti domiciliari e sorvegliati speciali nei quartieri di Librino e San Cristoforo, a tal riguardo uno è stato indagato in stato di libertà per il reato di evasione in quanto sorpreso fuori casa assieme ad altri pluripregiudicati.

Infine, un soggetto è stato indagato in stato di libertà per omessa denuncia di munizioni art. 38 tulps e, nella circostanza gli sono state sequestrate diverse armi.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*