“Il filo di luce” di Anna Clara Rizzo Giacobbe il 21 ottobre, Biblioteca Navarria Crifò Catania

IL FILO DI LUCE - Locandina

Verrà presentato domani, 21 ottobre 2022, alle ore 18.00, nella sala principale della Biblioteca Navarria Crifò (via Naumachia 18/a, Catania), il libro “Il filo di luce” di Anna Clara Rizzo Giacobbe. Dialogherà con l’autore Martina Di Salvatore, con letture a cura di Eugenio Navarria.

Questo l’affascinante libro in una breve sinossi: Una leggenda siciliana prende vita e s’intreccia con le vicende della coltivazione della seta che dona alle donne un’indipendenza che cozza violentemente con la rassegnata sottomissione delle donne del grano.

A zza’ Lisa una donna violata che riscatta il suo passato e che reinventa la sua vita seguendo un filo di luce che illuminerà il suo cammino.

Il fuoco, l’amore, la maternità negata, l’incontro con una nobile francese originaria di una regione della Francia custode di magici esoterismi, l’ascesa sociale ed intellettuale che la spinge a concretizzare l’utopia ferdinandea in una realtà maschilista  fortemente deprivata.

Il Nutricato, la Masseria del Gelso Bianco con le sue donne che tramandano riti ancestrali di comunione con la Terra, sullo sfondo di una storia  che narra l’amore e la morte che si fronteggiano nel dialogo eterno della vita.

L’autrice, Anna Clara Rizzo Giacobbe, si presenta così: “Sono una docente di lettere in pensione dal primo settembre del 2020. Ho amato molto insegnare, leggere e scrivere. La scrittura è stata sempre un mio percorso privato, un eden in cui mi sono molto spesso rifugiata. Un problema personale mi ha scaraventata in una realtà ostile in cui la scrittura è divenuta una terapia catartica. E la mia scrittura privata è divenuta pubblica perché mi è stata richiesta una partecipazione per coinvolgere i pazienti dei centri  oncologici. Ho iniziato a curare  dei percorsi di scrittura creativa itineranti a cui ho donato il mio tempo ma da cui ho attinto preziosi insegnamenti di vita.

Il mio primo libro “La mia parte maschile”, edito da Carthago nel 2016, testo che è stato premiato dalla Giuria Internazionale di Thrinakia è un inno alla vita, alla forza che è ognuno di noi e  alla capacità di rinascere dalle nostre ceneri. Il secondo “All’Ombra del Castello” ambientato  a Catania rivendica i diritti di una terra ricca di magie e profumi e ci ricorda i messaggi della saggezza popolare: l’accettazione, il sì alla vita. La Sicilia è un luogo fortemente permeato da tradizioni e culture, una realtà poliedrica per le varie dominazioni che si sono alternate nel corso dei secoli. Catania, la mia città, ricostruita sette volte è un luogo dove il fuoco e l’acqua si fronteggiano in un costante duello. Nelle sue viscere scorre un fiume misterioso. Io sono una cantadora di queste voci ed il mio sogno è che la cicogna narri le emozioni di questa musica a chi le vuole ascoltare”.

Il libro potrà essere acquistato in occasione della presentazione o all’indirizzo https://amzn.to/3MGmSBJ

Le attività della Biblioteca Navarria Crifò sono sostenute dall’ Otto per mille della Chiesa Valdese.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*