Quarta Tappa del Campionato provinciale Surf Casting alla Plaia di Catania, con decine di atleti

Quarta Tappa Campionato provinciale Surf Casting alla Plaia Catania

Sole, mare e tanto divertimento all’aria aperta. Anche in questo periodo dell’anno “Le Palme Beach Club” rilancia un’offerta di accoglienza ricchissima dove, accanto agli amati del bagno e della tintarella e agli sportivi che vogliono correre sulla spiaggia, ha ospitato gli appassionati della pesca. La Plaia di Catania incarna il luogo aperto, grande e con spazi variegati che possono essere adattati alle varie esigenze. Proprio in questa location si è svolta la quarta tappa del campionato provinciale di Surf Casting organizzata dalla F.I.P.S.A.S (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee). Atleti provenienti da ogni parte della Sicilia che si sono sfidati per primeggiare nella classifica individuale e in quella a squadre. “Il sole, il mare e l’aspetto ricreativo sono fondamentali per godersi questo splendido tempo – spiega il responsabile del complesso turistico Le Palme, Vito Bruno  vedere così tanta gente divertirsi e rilassarsi in totale tranquillità è un segnale importante che va preso in grande considerazione”. Per l’occasione il lido “Le Palme” di Catania è diventato il quartier generale per tutte le squadre partecipanti: Circolo Nautilus di Calatabiano, Circolo Ionica Pesca Sportiva, Surf Competition A.S.D., I Cavalieri del Mare Trabucco, Aquile di Mare A.S.D, Fishing Catania A.S.D., Associazione Polisportiva Gravina Centro. Team che hanno avuto un punto di riferimento in qualsiasi momento e per ogni tipo di necessità. A primeggiare nella classifica finale, al netto delle quattro tappe, del campionato provinciale di Surf Casting organizzata dalla F.I.P.S.A.S (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee) è stato il Circolo Nautilus di Calatabiano per la classifica a squadre e Angelo Musumeci per quella individuale. Quest’ultimo è stato proclamato campione provinciale di Catania con il diritto di partecipare ai campionati italiani dell’anno prossimo. 

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*