“Cappuccetto gRosso” della compagnia Molino D’Arte il 6 novembre a Catania

Domenica 6 novembre, alle ore 17, allo Zo, Centro Culture Contemporanee, in piazzale Rocco Chinnici, 6  a Catania andrà in scena il secondo spettacolo della Rassegna teatrale ‘il Teatro dei Giganti, ‘Cappuccetto gRosso’ della compagnia pugliese Molino D’Arte, liberamente  tratto dalla fiaba dei fratelli Grimm, regia di Antonello Arpaia.

Cappuccetto è una bambina coraggiosa che cerca di superare le proprie paure attraverso il cibo che consuma con ingordigia, un personaggio audace, ma allo stesso tempo ingenuo perché non riesce a capire il pericolo. Lo spettacolo ripercorre le fasi principali della fiaba, ma pone l’accento sul cibo, la crescita, nell’affrontare le proprie paure e richiedere aiuto.

Il cacciatore, fiero e un po’ sbruffone, in questa vicenda incontra Cappuccetto non solo alla fine della storia, ma anche durante il suo tragitto nel bosco, letterariamente sempre luogo di incontri singolari. Il lupo, povero, trasandato, affamato, è un personaggio giocherellone, calcolatore e astuto allo stesso tempo, comico ma spietato, specialmente nella scena in cui decide di cucinarsi la sventurata fanciulla. La comica nonna, una voce fuori scena, alleggerisce il tono delle scene che nella fiaba sono cruente, e così anche il ruolo della mamma, assolutamente vicino al vissuto dei fanciulli.

L’uso stravagante e simbolico degli oggetti scenici e della struttura scenografica alza il tono della vicenda e così le stimolazioni sonore attraverso l’utilizzo di musiche originali, offrono ai bambini l’occasione per ridere di qualcosa che fa paura, di immedesimarsi nei protagonisti, facendoli partecipare con emotività alle novità della storia così come la conoscono.  Gli attori in scena sono:  Filippo Giordano, Angela Borromeo, Nicola Cifarelli. Le scene sono di  Rosa Guglielmi; il testo è di  Antonella Petrera.

 Antonella Caldarella e Steve Cable, fondatori de La Casa di Creta, hanno creato un cartellone con degli spettacoli di alta qualità con linguaggi diversi con testi originali, infatti, promuove e produce il teatro per le nuove generazioni sin dal 1997, creando collaborazioni e scambi con compagnie di tutta Italia. Già da questa estate con la compagnia Molino D’arte hanno avviato una sinergia per la rassegna SuddiVisioni.  

La compagnia teatrale “Molino d’Arte” nasce ad Altamura, opera sul territorio dell’Alta Murgia e della Regione Puglia dal 2003, si propone come obiettivo lo studio e la diffusione dell’arte teatrale e delle tecniche attoriali, producendo spettacoli prevalentemente rivolti a famiglie e alle nuove generazioni, utilizzando il teatro d’attore e il teatro di figura. Dal 2006 organizza la Rassegna di teatro “Nuovi Scenari”, teatro per l’infanzia e per famiglie sostenuta dal Comune di Altamura e dall’Assessorato alla Cultura Regione Puglia. Dal 2017 aderisce ad UTOPIA Teatro, un’associazione Nazionale nata a Maggio del 2011 che raggruppa compagnie e festival che producono e promuovono il teatro ragazzi in Italia. Da diversi anni è presente, con i suoi spettacoli, in diversi cartelloni dei circuiti sovraregionali dedicati al teatro ragazzi.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*