“Run 2 Castles”, vince Salvo Maccarone, Gaia Patrinicola prima delle donne

Una giornata speciale. Di quelle che non si dimenticano facilmente. Il secondo atto della “Run 2 Castles”, la corsa podistica che lega i due castelli, quello di Aci e il Castello Ursino (10 km e 500), coglie nel segno. Grazie a un clima stupendo, successo dell’evento, fortemente voluto da Sport Extreme Triathlon insieme con Pianeta Vacanze e l’ente di promozione sportiva Csain. Rispettate le prerogative sportive e turistiche dell’organizzazione che ha visto arrivare 214 atleti di tutte le età (oltre 300 iscritti), spinti dal grande entusiasmo e trascinati dalla bellezza del litorale che da Aci Castello ha condotto i podisti sino a Catania, nel pieno centro storico barocco patrimonio dell’Unesco. “Sicuramente – ammette il presidente della Sport Extreme Triathlon, Mario Lombardo – ho provato una grande emozione, perché organizzare la gara di questa portata non era facile. Gli atleti sono rimasti felici. Da domani ci mettiamo al lavoro per la prossima edizione. L’arrivo in piazza Federico di Svevia è spettacolare. L’idea è di fare crescere la gara con qualche nome internazionale, ma restiamo con i piedi per terra”.  

La vittoria è andata, in 42 minuti, a Salvatore Maccarone (Magma) che dedica il primo posto ai nonni. “Gara bellissima, mai fatta. Felice di aver corso una gara molto bella. Correre dove si è nati, poi, è ancora più speciale. Obiettivo? Si deve puntare sempre in alto. Nasco come nuotatore, da poco specializzato nel triathon”. L’ennese Gaia Patrinicola, compagna di squadra nella Magma di Maccarone, è un talento del triathlon italiano: “Passare – confessa la prima donna all’arrivo – in mezzo alla storia e all’arte è stato spettacolare. La corsa ti regala grandi emozioni. Il mare è l’aspetto che colpisce di più in questa corsa faticosa”.

Raffaele Marcoccio presidente regionale dello Csain : “Non mi ero mai avvicinato a questo settore. Ho ammirato una grande attenzione in fase organizzativa e nell’organizzazione. Felici di aver sposato il progetto. Per lo Csain è un periodo di fuoco, perché ci si prepara ai Mondiali aziendali del 2024 che si disputeranno a Catania”.

L’ultimo all’arrivo è Roberto Faro,  straordinario nel modo d’interpretare lo sport. “Corro da 30 anni, oggi ne ho 75. La corsa è vita, ho vissuto una giornata stupenda. È stato bello poterla vivere in mezzo alla gente, che mi incitava, perché correvo prima della macchina fine corsa, e a tanta arte e storia”. Intervenuti tra gli altri il consigliere regionale del Coni, Sergio Parisi, e il deputato regionale Giuseppe Castiglione.

Le classifiche. Assoluti: 1) Salvatore Maccarone (Magna Team) 42’ e 18”. 2) Corrado Mortillaro (Podistica Messina) a 22”. 3) Daniele Sammatrice (Polisportiva Uisp Santa Croce) a 44”.

Femminile: 1) Gaia Patrinicola (Magma Team), 2) Marta Pastor (Magma Team, a 32’) 3) Desireé Erica Di Maria (Cus Catania, a 42”).

Classifiche di categoria. Promesse femminili: Chiara Vigneri. Promesse maschili: 1) Guglielmo Platania (Forti e Liberi Monza) 2) Lorenzo Barbaro 3) Francesco Cavallaro.

SF: 1) Lisa Licata 2) Sara Sciré Campisi 3) Clara Panasci. SF 35: 1) Federica Ronsisvalle 2) Cristina D’Aquila 3) Heather Halcombe. SF 40: 1) Grazia Messina (Monti Rossi Nicolosi) 2) Morena Porto 3) Valeria Martorana. SF45: 1) Valentina Polizzi 2) Agatina Barbera 3) Rosetta Politi. SF 50: 1) Monica Parlato 2) Francesca Vittorio 3) Giuseppa Zingarino. SF 55: Francesca Di Paola 2) Carmela Lazzaro 3) Marinella Pinieri. SF 60: Lorenza Pennisi. SF: Silvana Bonaiuto. Senior M: 1) Orazio Salomone 2) Antonino Nicolosi 3) Franco Furnari. SM 35: 1) Salvatore Trapani 2) Fabio Leonardi 3) Giuseppe Mustazza. SM 40: 1) Valerio Farruggio 2) Mario Zuccaro 3) Fabio Visconti. SM45: 1) Antonino Mazzone 2) Giovanni Messina 3) Antonino Scavo. SM50: 1) Enzo Gianninoto 2) Santo Baudo 3) Vincenzo Azzolini. SM 55: 1) Vincenzo Criscione 2) Ignazio Buccheri 3) Giuseppe Barbera. SM 60: 1) Ettore Costa 2) Nicola Limardo 3) Maurizio Lanza. Sm 65: 1) Giuseppe Longo 2) Alberto Bruno 3) Michelangelo Testa. SM70: 1) Antonio Giardina 2) Vincenzo Treccarichi. SM 75: 1) Salvatore Andolina 2) Francesco Valenti 3) Roberto Faro 4) SM80: Francesco Pattarello Scarciapino.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*