Tornato a Catania don Giuseppe Costa nuovo delegato delle Scuole Salesiane di Sicilia

Don Giuseppe Costa

Don Giuseppe Costa, il settantunenne sacerdote salesiano giornalista nativo di Gela, ha lasciato la direzione della Libreria Editrice Vaticana e, dopo tanti anni di fecondo lavoro nell’ambito dell’editoria nazionale ed internazionale, è tornato a Catania per assumere presso la sede dell’Ispettoria salesiana sicula “San Paolo” di Catania-Cibali, inserita nei locali dello storico Istituto salesiano “San Francesco di Sales” di via Cifali, le funzioni di delegato delle Scuole Salesiane di Sicilia.

Dopo dieci anni di intenso servizio presso lo Stato della Città del Vaticano come editore della Santa Sede e della persona del Papa, a conclusione dei suoi due mandati, don Costa ha lasciato Roma per ritornare in Sicilia, dopo aver svolto con il suo lungo e prestigioso servizio nella Congregazione Salesiana di San Giovanni Bosco le funzioni di responsabile dell’Ufficio Stampa della Congregazione, di direttore del Bollettino Salesiano (dal 1983 al 1991), di direttore editoriale della Società Editrice Internazionale (SEI), di docente presso l’Università Pontificia Salesiana nella Facoltà di Scienze della Comunicazione per l’insegnamento di Editoria religiosa, Letteratura giovanile, Teoria e Tecnica del Giornalismo.

Ha insegnato anche alla Luiss e alla Lumsa. Don Costa negli Stati Uniti, alla Marquette University di Milwaukee, ha conseguito un master di due anni in Giornalismo e cinque anni fa è stato nominato da Papa Benedetto XVI consultore del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni sociali, organo collegiale della Curia Romana. Per tanti anni è stato accreditato presso la prestigiosa Sala Stampa Vaticana ed è stato membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione Vaticana “Joseph Ratzinger” Benedetto XVI e consulente ecclesiastico regionale per il Lazio dell’Unione Cattolica della Stampa Italiana (UCSI).

Al momento del congedo don Costa, uno dei salesiani più noti nel mondo, è stato ricevuto in udienza particolare da Papa Francesco il quale, anche con lettera personale autografa, gli ha espresso la sua viva gratitudine per il servizio svolto presso la Santa Sede e per il suo contributo alla diffusione della cultura cattolica e del Magistero.

La sua vocazione è nata presto. Ragazzino intraprendente ed intuitivo, ha frequentato l’Oratorio dell’Opera Salesiana “Aldisio” di piazza Don Bosco di Gela e dopo la quinta elementare è entrato nell’Aspirantato San Giuseppe di Pedara per i tre anni di scuola media e due di ginnasio. Dopo il liceo classico e la maturità, ha compiuto gli studi universitari di filosofia, letteratura e teologia pastorale. Don Costa ha emesso la professione dei voti perpetui il 15 agosto 1963 ed è stato ordinato sacerdote il 25 ottobre 1974.

Don Costa, conosce bene Catania per aver a lungo operato come dinamicissimo ed instancabile direttore del popolare oratorio salesiano “San Filippo Neri” -i mitici “Filippini” di via Teatro Greco dove fondò un giornale ed avviò centinaia di ragazzi verso esperienze di vita, l’impegno e la responsabilità ed aver insegnato da professore ordinario di Giornalismo ed autore di testi specialistici in campo editoriale giornalistico anche nella nostra Università.

Antonino Blandini

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*