Celebrati i 70 anni della fondazione della Casa editrice catanese “La Tecnica della Scuola”

La ricorrenza del 70° della fondazione della Casa editrice catanese “La Tecnica della Scuola” è stata festeggiata a Catania, a Palazzo Biscari, alla presenza di un centinaio di invitati e collaboratori, con un  evento commemorativo: la proiezione di un docufilm sull’azienda predisposto da <Video Regione> che ha rievocato la storia della Casa editrice iniziata con la fondazione della testata dell’azienda, il quindicinale d’informazione e politica scolastica “La Tecnica della Scuola” il 10 maggio 1949, dando voce agli insegnanti siciliani.

Nel 1962 direzione e proprietà passano nelle mani del prof. Venero Girgenti che trasforma la rivista in un periodico di informazione legislativa scolastica, in breve tempo affermatosi punto di riferimento di insegnati, laureati e diplomati aspiranti all’inserimento nel mondo della scuola, diventando la <guida> del docente italiano a tutti i livelli. Nel 1994, la testata “Scuolainsieme”, bimestrale di cultura e informazione scolastica, diretta da Gabriella Girgenti, affianca la pubblicazione madre. Il 1° settembre 1998, a seguito della morte del padre, la direzione de “La Tecnica della Scuola”, passa alla figlia minore Daniela, che diventa anche responsabile del portale www.tecnicadellascuola.it

L’attività dell’Editrice prosegue con la collana e “La Bussola” con la quale vengono pubblicati libri guida per docenti e dirigenti scolastici. In seguito nascono le collane”Dida/Teca” e “MiniMax, mentre l’Editrice si accredita come ente formativo riconosciuto dal Miur. Da 5 anni l’edizione è solo telematica, mentre la direzione è passata al giornalista romano Alessandro Giuliani. Il sito internet ha festeggiato 20 anni ed è attivissimo il portale Facebook che conta 250 mila iscritti mentre quello internet registra milioni di contatti mensili. Lo scorso 3 maggio, in collaborazione con l’Onlus Turrisi Colonna, sono state consegnate, nell’aula consiliare del Comune, 6 borse di studio di 330euro ciascuna a studenti meritevoli e non abbienti.

L’evento culturale è stato arricchito da un molto apprezzato e piacevole concerto dell’Orchestra sinfonica del Liceo musicale catanese <Giuseppina Turrisi Colonna”, diretta dal m° Fabio Raciti. Nel maestoso salone della principesca dimora settecentesca sono risuonate celebri melodie della grande  celeberrima musica classica ottocentesca, quali la piacevolissima ouverture de “La gazza ladra” di Gioacchino Rossini, l’incomparabile e possente Overture belliniana di “Norma”, il celeberrimo intermezzo di “Cavalleria rusticana” di Pietro Mascagni, intramontabili brani musicali italiani che sono stati ottimamente associati alle popolarissime e magnifiche musiche austriache di Johann Strauss con il valzer “Nel bel Danubio blu” tra i più famosi brani di musica classica di tutti i tempi, lo struggente e travolgente  valzer “Voci di Primavera” e l’impareggiabile ed inimitabile Pizzicato “Trish Trash Polka”,

 Antonino Blandini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*