A Santa Venerina Cristina Giordana, sindaco dei Ragazzi, consegna la Costituzione al primo cittadino

Cristina Giordana, alunna della classe seconda, è stata eletta sindaco del Consiglio comunale dei Ragazzi attivato presso l’Istituto comprensivo di Santa Venerina

Il progetto del Consiglio Comunale dei ragazzi, coordinato dall’insegnante Francesca Di Prima, già mamma di un ragazzo sindaco, è stato approvato dal Collegio dei Docenti, e la dirigente, Mariangiola Garaffo, ha sostenuto tale iniziativa con particolare entusiasmo, considerandola una significativa opportunità offerta ai ragazzi per un apprendimento efficace dell’Educazione civica.

Con diligente impegno dei docenti e coinvolgente entusiasmo, sono stati coinvolti gli alunni delle classi quinte della scuola primaria e delle classi di scuola media ed è stata eletta Sindaco, Cristina Giordana, mentre Paola Patanè ha il compito di presidente del Consiglio.

Nel corso della cerimonia di giuramento, dopo il saluto della Dirigente, il neo sindaco si impegnato a “collaborare per la crescita sociale della comunità scolastica” e gli assessori e consiglieri eletti hanno presentato il ricco programma di iniziative e progetti.

Sono stati significativi e molto apprezzati dai ragazzi e dai numerosi genitori presenti gli interventi del Sindaco Salvatore Greco, del Presidente del Consiglio comunale della Città, Fabio Sorbello, del vice sindaco e Assessore all’istruzione Alfio Di Paola.

  Al termine della manifestazione, dopo l’intervento del preside Giuseppe Adernò. Coordinatore dei CCR, in applicazione della XVIII norma transitoria nella quale si legge che «Il testo dalla Costituzione è depositato nella sala comunale di ciascun Comune della Repubblica, per rimanervi esposto, durante tutto l’anno 1948, affinchè ogni cittadino possa prenderne cognizione” è stata consegnata al Sindaco e al Presidente del Consiglio una copia elegante della Costituzione.

Questa iniziativa, promossa dal Coordinatore provinciale dei CCR e della sezione ANCRI di Catania,  che aggrega gli Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica, è stata  già riproposta al Sindaco della Città metropolitana di Catania  in diversi comuni della Provincia: Motta S Anastasia, Misterbianco, Belpasso, San Pietro Clarenza, Camporotondo, S.Agata Li Battiati, Tremestieri,  Paternò, Adrano, dove sono attivi i Consigli dei Ragazzi.

L’esecuzione dell’Inno europeo ha completato la bella  lezione di Educazione Civica, significativa per la valenza del gesto nel rispetto di una norma, voluta dai Padri Costituenti e, purtroppo,  nel tempo dimenticata e inapplicata . 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*