Inclusione, che impresa! Online l’avviso pubblico per le aziende che vogliono ospitare tirocini di inclusione nel Distretto Socio-Sanitario D3

Nell’ambito del Programma Operativo Nazionale PON Inclusione,è stato pubblicato un avviso rivolto alle aziende, imprese, società, organizzazioni non profit e cooperative sociali, che operano nei Comuni di Canicattì, Camastra, Campobello di Licata, Castrofilippo, Naro, Racalmuto, Grotte e Ravanusa, disponibili ad attivare tirocini di inclusione per i beneficiari delle misure di contrasto alla povertà.

Tra gli obiettivi dell’avviso vi è certamente quello di contrastare fenomeni di emarginazione sociale, favorire l’inserimento lavorativo e accompagnare le persone tradizionalmente escluse a rafforzare quelle competenze professionali che, una volta consolidate, possono diventare spendibili nel mercato del lavoro.

Un’opportunità a costo zero per le aziende. I tirocini che si attiveranno prevedono infatti l’erogazione di un voucher per le aziende che, senza costi aggiuntivi, potranno contribuire non soltanto a rafforzare nuove competenze, ma anche a favorire l’incontro tra domanda e offerta in una logica di benessere e sviluppo complessivo.

L’avviso rientra tra le attività del Programma Operativo Nazionale PON Inclusione, realizzato nel Distretto Socio-Sanitario D3 con l’assistenza tecnica del Consorzio Sol.Co. con l’obiettivo di contrastare la povertà e promuovere percorsi reali di inclusione.

Le domande possono essere presentate a mano o inviate tramite posta al Comune di Canicattì, Ufficio protocollo generale – Corso Umberto I n°. 59, 92024 Canicattì (Ag) oppure tramite pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.canicattì.ag.it

Per le informazioni invece è possibile contattare il numero 0922734505, oppure inviare una mail all’indirizzo siacanicatti.solco@gmail.com

Tutti i dettagli sull’avviso su www.distrettosociosanitariod3.it

“Sempre attenti ai temi sociali, invitiamo le imprese del territorio ad offrire queste importanti occasioni di formazione e opportunità di crescita professionale ai meno fortunati. Siamo fiduciosi che le nostre comunità risponderanno a questo appello”. – Il sindaco di Canicattì, Ettore Di Ventura, presidente del Distretto Socio Sanitario D3.

Seguiteci sulla pagina FB  @comunedicanicattiag

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*