Confcooperative Sicilia domani a Palermo rinnova i vertici

Confcooperative Sicilia conclude la stagione assembleare con il rinnovo dei vertici: l’appuntamento è fissato per mercoledì 27 gennaio alle ore 9.30 all’hotel San Paolo di Palermo. Un incontro importante – dal titolo “Con le cooperative guardando al domani” – che segna un cambiamento rispetto al passato: cambia infatti il modello organizzativo per andare incontro alle esigenze delle cooperative in un contesto economico che in questi anni è cambiato e si è fatto più complesso.

Confcooperative avrà da domani in Sicilia un’unica associazione regionale che accrescerà tuttavia il radicamento territoriale attraverso i Consigli Territoriali ed i rispettivi presidenti già stati eletti dalle assemblee territoriali che si sono tenute dal 12 al 20 di gennaio. La nuova organizzazione sarà inoltre caratterizzata da un significativo aumento di specializzazione settoriale attraverso il potenziamento delle federazioni e del sistema dei servizi.

Con oltre 2.100 cooperative aderenti, 110 mila soci, 24.500 addetti e oltre 1 miliardo e 300 milioni di euro di fatturato, Confcooperative si conferma la più grande realtà associativa del settore in Sicilia. Nel corso della sua relazione, il Presidente uscente di Confcooperative Sicilia, Gaetano Mancini, illustrerà realtà e prospettive di crescita della Confederazione e le proposte per lo sviluppo e il rilancio economico della regione. A conclusione dei lavori l’assemblea eleggerà il Presidente ed il Consiglio regionale.

Il Presidente uscente di Confcooperative Sicilia, Gaetano Mancini
Il Presidente uscente di Confcooperative Sicilia, Gaetano Mancini
di Michele Minnicino 20314 articoli
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*