Ucsi, i siciliani Rizzo e Di Salvo eletti nel direttivo nazionale dei giornalisti cattolici

Si è tenuto  dal 3 al 6 marzo il XIX Congresso nazionale dell’UCSI in una sede suggestiva, Matera, la “città dei sassi”, designata “capitale della cultura”. L’appuntamento era importante, perché i giornalisti cattolici hanno rinnovato tutta la dirigenza nazionale allo scadere del mandato quadriennale; importante anche per l’intero giornalismo del Paese, evidenziato dalla presenza ufficiale di apprezzate figure rappresentative della categoria, Giuseppe Giulietti (presidente FNSI), Vincenzo Morgante (direttore Tgr Lazio), Nino Rizzo Nervo (già direttore Tgr e Cda Rai), Marco Tarquinio ( direttore Avvenire) e altri, che hanno affrontato i principali problemi del giornalismo d’oggi.

Tema di estrema attualità: “Le sfide del giornalismo al tempo di Papa Francesco”, sottolineato anche dalla presenza del cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, che, nel portare il saluto del Papa, ha ricordato come un buon giornalista non deve “arrivare primo” ma “meglio”, ed ha sottolineato che “per la cura della democrazia, una buona informazione può fare molto”.

I temi della credibilità del giornalista e l’etica professionale sono stati al centro del serrato dibattito, a conclusione del quale è stata eletta Presidente nazionale dell’UCSI, Vania De Luca, giornalista di Rainews24, che succede ad Andrea Melodia per i prossimi quattro anni.

La delegazione siciliana UCSI ha consolidato e rilanciato il proprio ruolo nel quadro nazionale sia per la  qualità che per la continua operosità, che hanno avuto un riconoscimento con l’elezione negli organismi direttivi nazionali: Gaetano Rizzo (Acireale) è stato il primo degli eletti nel Consiglio nazionale, seguito da Salvatore Di Salvo (Siracusa). In seno alla rappresentanza siciliana, la delegazione messinese ha confermato la propria leadership regionale, con gli apprezzati interventi congressuali di Domenico Interdonato (presidente UCSI Sicilia) e Angelo Sindoni (presidente della Sezione di Messina) e con l’inserimento negli organigrammi nazionali. In continuità con il lavoro dei predecessori (in particolare Crisostomo Lo Presti, consigliere nazionale uscente), il Prof. Salvatore Catanese è stato eletto nel Collegio dei garanti; Interdonato, confermato nel Consiglio nazionale di diritto e il Prof. Sindoni è stato proposto per un incarico nazionale negli uffici studi e formazione. Completa la rappresentanza siciliana Renato Pinnisi (Enna), presidente dei revisori dei conti.

Le giornate di Matera sono state arricchite dalla partecipazione del consulente ecclesiastico nazionale Padre Francesco Occhetta, gesuita scrittore della “Civiltà Cattolica”, e di quello siciliano, il salesiano Don Paolo Buttiglieri.

 

 

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*