Doping, il Comitato regionale F.I.R. esprime rammarico per l’episodio che ha coinvolto due tesserati

In merito alle ultime vicende di doping che hanno coinvolto due tesserati di una società siciliana, il Comitato Regionale, riunitosi ieri a Catania, esprime profondo rammarico per episodi che vanno contro i principi fondamentali di correttezza e lealtà che contraddistinguono il rugby e lo sport in generale.

Il Presidente Orazio Arancio ed i Consiglieri tutti manifestano ferma condanna stigmatizzando pratiche antisportive e sleali che minano l’onorabilità di tutto il movimento rugbystico siciliano che da sempre, fra mille difficoltà, persegue il sacrificio, la lealtà ed il rispetto delle regole, che del rugby sono valori fondamentali.

Si auspica che ciò possa servire da monito e porti ad una maggiore attenzione e partecipazione di Società, Dirigenti, Tecnici e di tutte le componenti, affinché si continui ad infondere i valori dell’etica e della sana competizione sportiva, e si vigili con ancor più attenzione sul pieno rispetto delle regole.

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*