Serie B femminile, il Catania cerca gloria sul campo della capolista Roma

E’ la sfida più difficile della stagione, ma senza dubbio anche la più affascinante. Dopo due pareggi consecutivi contro Grifone Gialloverde e Chieti, il Catania Calcio femminile torna a Roma per sfidare la capolista del girone e, forse, la squadra più forte della Serie B.

L’undici etneo, come ha sempre fatto, affronterà le avversarie con la consapevolezza di avere tutte le carte in regola per impensierire e tenere testa a una squadra come la Roma. Mister Peppe Scuto non ha ancora digerito la rimonta subita in casa dal Chieti, maturata a causa di errori, evitabili, delle sue ragazze. In settimana tutto l’ambiente rossazzurro si è confrontato, analizzando attentamente quanto avvenuto nelle ultime due gare, non apparse all’altezza di una squadra con ambizioni di promozione. La trasferta di Roma, seppur difficile, potrebbe essere proprio la partita giusta per il salto di qualità. Alla difficoltà dell’avversario si aggiungono altre problematiche legate agli infortuni e alla assenze: il Catania si presenterà al cospetto della capolista senza giocatrici importanti. Chi giocherà la gara, comunque, darà il massimo dell’impegno, anche perché il Catania ha un gruppo di giovanissime che scalpitano ed hanno voglia di mettersi in mostra.

Damaris Di Mauro, Catania Calcio

“Sarà una partita dura da affrontare – spiega Damaris Di Mauro – non so ancora se giocherò titolare, ma comunque conosco la mia squadra, siamo un gruppo importante e se riusciremo a giocarcela da squadra, potremmo pure conquistare punti.  Ci siamo allenate al meglio, come sempre del resto. Noi daremo tutto, ma sarà il campo a parlare”.

“Abbiamo giocato molto bene le prime due partite – ricorda Madeline Keane – poi contro Grifone e Chieti non siamo state brave con la testa, ma adesso ci faremo trovare pronte per l’impegno di Roma”

di Michele Minnicino 20313 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*