Scuola, apre l’Istituto Ventorino nella sede del San Filippo Neri di Via Giuffrida

Scoprire la realtà, saper guardare le cose con occhi nuovi, ecco cosa significa crescere a scuola” Inizia oggi a Catania Una nuova avventura inizia per l’Istituto scolastico paritario intitolato a Don Francesco Ventorino.

Promosso e guidato dalla Fondazione Sant’Orsola, l’Istituto si trasferisce da Via Macallè, dove da diversi decenni ha maturato una qualificata esperienza educativa e didattica, alla nuova sede in Piazza San Domenico Savio, occupando la sede che un tempo era l’Istituto salesiano “San Filippo Neri” di Via Vincenzo Giuffrida, dove sono cresciute diverse generazioni di giovani che hanno condiviso l’esperienza dell’oratorio e della scuola cattolica salesiana.

 Dopo diversi anni di chiusura e di abbandono, quella realtà adesso riprende vitalità e nuova energia con l’Istituto che porta il nome di Padre Ventorino, facendo memoria di un santo sacerdote che ha guidato a Catania i primi passi del movimento “Comunione e Liberazione” e mantiene una sua specifica connotazione di scuola paritaria d’ispirazione cattolica.

Le scuole cattoliche paritarie a Catania, un tempo gloriose e numerose, fucina di educazione, istruzione e formazione per intere generazioni di giovani, oggi, affermati professionisti catanesi, sono adesso poche, perché la crisi di valori che ha mortificato l’esercizio della libera scelta educativa delle famiglie e le difficoltà economiche di sussistenza ne hanno determinato la chiusura.

L’Istituto “Francesco Ventorino”, ma insieme alle scuole cattoliche oggi attive a Catania: San Francesco di Sales, San Giuseppe, Maria Ausiliatrice, San Vincenzo, insieme costituiscono delle lampade accese sulla Città e sono come una pallina di lievito che saprà fermentare la massa e diffondere formazione ed istruzione, servizi educativi e culturali, proposte e testimonianze di vita coerente ai valori dell’uomo e del Vangelo.

Le scuole cattoliche, con la qualifica di “scuole paritarie” fanno parte integrante del sistema scolastico nazionale, offrono alla Comunità cittadina un “servizio pubblico” e si distinguono per la specifica connotazione di riferimento ai valori, mettendo al centro dell’azione didattica la formazione integrale dello studente che “a scuola cresce, diventa uomo, apre i suoi occhi al vero e scopre la dimensione dei valori e dell’Assoluto”.

Le scuole sono palestre di vita, dove s’impara facendo e i ragazzi crescono insieme condividendo esperienze di studio, di gioco, di arte e di sport.

Nel corso della cerimonia d’inaugurazione che si svolgerà il 21 settembre alle ore 17 con la presenza dell’Arcivescovo Mons. Salvatore Gristina, sarà presentato un video dal titolo “Francesco Ventorino, la storia di uno sguardo” ed interverranno l’avv. Michele Scacciante, presidente della Fondazione Sant’Orsola   e don Julian Carron, presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione. La Comunità scolastica, guidata dalla dirigente Miche D’Oro, nella nuova sede avrà modo di poter crescere e dare attuazione alla ricca progettualità educativa e formativa che ha sempre caratterizzato l’Istituto Sant’Orsola, che nella storia della scuola catanese è stato pioniere del liceo linguistico.

Giuseppe Adernò

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*