Serie C, nel Catania Femminile Agata Tracinà affianca Schilirò e Borbone alla Presidenza

Armando Schilirò e Agata Tracina, Presidenti Catania Calcio femminile

Catania Calcio femminile iscritto alla prossima Serie C nazionale ed ingresso in società di una manager. Partecipazione certa alla categoria superiore conquistata a maggio, ecco il primo atto concreto della nuova stagione rossazzurra: porta la firma della Co.Vi.So.D, la commissione che vigila sulla regolarità delle iscrizioni ai campionati da parte delle formazioni dilettantistiche.

E poi una figura manageriale, non a caso femminile per completare l’anello della catena in casa Catania. Si tratta di Agata Tracinà, ufficialmente pronta ad assumere l’incarico di Presidente al fianco di Armando Schilirò e Giuseppe Borbone: lunghi trascorsi nella Katane Soccer ed esperienza di spessore nella conduzione di una delle realtà giovanili più floride di Sicilia, Agata Tracinà ha assistito proprio al fianco di Schilirò al secondo stage organizzato dal club rossazzurro a Belpasso, stage diretto dal tecnico Peppe Scuto e che mira a reclutare atlete da inserire nell’organico di un torneo, il prossimo, impegnativo e insidioso ma chiaramente affascinante perché consentirà al Catania di confrontarsi con società blasonate del centro e sud Italia a distanza di 2 anni. A proposito, stagione ufficialmente al via domenica 8 settembre col primo turno di Coppa Italia, un mese dopo il 13 ottobre lo start della Serie C. A fine luglio dovrebbero essere resi noti composizione dei gironi e calendari.

“E’ stato sempre un mio sogno far parte di una società di calcio femminile, adesso si è concretizzato e per questo ringrazio l’opportunità concessami da Mister Peppe Scuto – si presenta così la nuova Presidente Tracinà -. La mia esperienza maturata alla Katane Soccer, soprattutto come organizzatrice di eventi, a disposizione del sodalizio rossazzurro. Credo che le ragazze debbano essere seguite, valorizzate e invogliate da chi le affianca, ovvero dai noi dirigenti e dai tecnici: per loro dobbiamo fare il possibile per dare il meglio”.

Stage, Scuola Calcio al Ribes di Catania, freschezza di gioventù. Anche per quest’anno saranno le parole chiave del Catania che ha brillato sotto il profilo della bassa media d’età delle sue calciatrici nella passata stagione, che è giunta ai preliminari nazionali Under 15. E all’apice di questi risultati raggiunti, ecco la meritata convocazione al raduno selettivo “Calcio +15” per Cassandra Agati, capitana Under 15 di club, punto di forza del centrocampo anche della maggiore formazione che ha vinto l’Eccellenza siciliana: dall’1 a al 7 settembre vivrà un’esperienza, nella cittadina toscana di Tirrenia, che la proietterà nel Gotha del calcio in rosa giovanile, lì dove si le giovanissime reclutate attraverso selezioni territoriali sosterranno degli allenamenti e potrebbero iniziare a scrivere il loro nome in un futuro, chissà, tinto d’azzurro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*