Al “San Martino Puppet Fest” di Siracusa il 5 e 6 Novembre protagonisti la Compagnia Fratelli Napoli di Catania e Nadia Imperio

La Marionettistica Fratelli Napoli il 5 Novembre

I pupari catanesi della famiglia Napoli saranno i protagonisti della quinta giornata del “San Martino Puppet Fest”, mentre per la sesta giornata è in programma uno spettacolo di marionette di Nadia Imperio da Sassari.

La giornata del 5 novembre si aprirà con le visite guidate al laboratorio dei pupi in programma alle 11, alle 11,30 e alle 12. Alle 16,30, al museo dei pupi sarà la volta delle letture animate con “Il microfono pazzo” quindi alle 18, al Teatro Alfeo, andrà in scena lo spettacolo “Vi cuntu e vi cantu l’arrivu di Angelica a Parigi” della Compagnia dei Fratelli Napoli di Catania, fondata nel 1921 da Gaetano Napoli e che oggi, giunta alla sua quarta generazione, senza interruzioni, rappresenta la più significativa realtà del tradizionale teatro dei pupi di tipo catanese. Tutti i membri della famiglia Napoli prendono parte alla messinscena degli spettacoli ricoprendo con maestria i ruoli tipici dell’opera dei pupi: parraturi, narratrici, manianti. Al centro dello spettacolo proprosto per il San Martino Puppet Fest, la storia di Angelica, figlia del re Galafrone del Catai che, accompagnata dal fratello Argalia, giunge a Parigi con la segreta intenzione di prendere prigionieri tutti i paladini di Carlo Magno. La bellissima principessa porta lo scompiglio nella corte imperiale, facendo innamorare di sé alla follia anche il conte Orlando. Un intreccio di avventure di cui saranno protagonisti non solo i cavalieri, ma anche Peppininu, l’immancabile maschera dell’Opera dei Pupi di tradizione catanese, cucite insieme da interventi alla vecchia maniera dei “cuntastorie” e “cantastorie” che anticamente si esibivano nelle piazze divulgando attraverso la loro arte, entusiasmanti storie e leggende.

Il 6 novembre la giornata sarà inaugurata con “Fiabe a teatro – Ranocchino”, in programma alle 12 al Teatro Alfeo per poi proseguire, alle 16,30, con il laboratorio creativo “Che figura!” in programma nel salone della Caritas.

Marionette, burattini e oggetti di Nadia Imperio il 6 Novembre

La sesta giornata del San Martino Puppet Fest si chiuderà alle 18 con “Camminando sotto il filo”, spettacolo a tecnica mista, ovvero marionette, burattini e oggetti, dell’artista sarda Nadia Imperio. In un teatro in miniatura, Nora, padrona di casa di un insolito cabaret, conduce il pubblico, con ironia e verve, attraverso i piccoli atti unici di cui si compone lo spettacolo. Ogni personaggio ha qualcosa da dire e un modo del tutto personale di stare sulla scena. L’artista sarda Nadia Imperio si è laureata nel 1993 in Lingue e Letterature Straniere all’Università di Sassari. Dal 1995 al 2016 si è formata e ha lavorato continuativamente con il Teatro Stabile di Innovazione per l’Infanzia e la Gioventù La Botte e il Cilindro di Sassari, contribuendo agli allestimenti degli spettacoli come autrice, attrice, cantante, costumista, realizzatrice di maschere e oggetti di scena, nonché come animatrice teatrale nell’ambito di laboratori in scuole e istituzioni pubbliche e private. Dal 2009 al 2015 ha seguito il lavoro della compagnia catalana Teatro de Marionetas Toni Zafra di Barcellona. Alterna l’attività di spettacolo in Italia e all’estero a laboratori di costruzione e animazione di figure in scuole, biblioteche, centri culturali, festival e, per le proprie produzioni, nella sua casa laboratorio alle porte di Sassari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*